Breaking News

Bando Resto al Sud 2.0 – 2024

Il Bando Resto al Sud 2.0 rappresenta un’evoluzione del precedente Resto al Sud, con l’obiettivo di promuovere l’apertura di attività imprenditoriali e professionali nelle regioni del sud Italia (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) e nelle zone colpite dai terremoti nel Centro Italia (Lazio, Marche e Umbria). Il finanziamento è rivolto alle iniziative economiche finalizzate all’avvio di attività di lavoro autonomo, imprenditoriali e libero-professionali, sia in forma individuale che collettiva, comprese quelle che richiedono l’iscrizione a ordini o collegi professionali.

I destinatari dell’intervento sono giovani di età inferiore ai 35 anni in possesso di uno dei seguenti requisiti:

a) Condizione di marginalità, vulnerabilità sociale e discriminazione, come definite dal Piano nazionale Giovani, donne e lavoro 2021 – 2027; b) Inoccupati, inattivi e disoccupati; c) Disoccupati destinatari delle misure del programma di politica attiva Garanzia di occupabilità dei lavoratori (GOL).

AGEVOLAZIONI

a) Un voucher di avvio in regime de minimis, non soggetto a rimborso, utilizzabile per l’acquisto di beni, strumenti e servizi per l’avvio delle attività, per un importo massimo di 40.000 euro per le attività con sede legale nelle aree del Mezzogiorno e nei territori delle regioni dell’Italia centrale colpite dai terremoti del 2009 e del 2016. Per l’acquisto di beni e servizi innovativi, tecnologici, digitali o mirati alla sostenibilità ambientale o al risparmio energetico, il voucher può raggiungere un massimo di 50.000 euro.

b) Un aiuto in regime de minimis per programmi di spesa di valore non superiore a 120.000 euro, consistente in un contributo a fondo perduto fino al 75% per l’avvio delle attività nelle aree del Mezzogiorno e nei territori delle regioni dell’Italia centrale colpite dai terremoti del 2009 e del 2016.

c) Un aiuto in regime de minimis per programmi di spesa tra 120.000 e 200.000 euro, consistente in un contributo a fondo perduto fino al 70% per l’avvio delle attività nelle aree del Mezzogiorno e nei territori delle regioni dell’Italia centrale colpite dai terremoti del 2009 e del 2016.

INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili a finanziamento gli interventi di sostegno all’investimento, consistenti nella concessione di incentivi per l’avvio delle attività ai destinatari indicati.

di Il Quotidiano Online

Vedi di più

BRICS is evaluating Iran’s proposal to integrate payment systems

Member states of the BRICS group are discussing Iran’s proposal to integrate their national payment …

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?