Breaking News

Medusa: da seduttrice a mostro

Non tutti sanno che Medusa, in principio, fosse una splendida fanciulla che aveva sviluppato l’abilità di sedurre gli uomini con il solo sguardo, tanto da far invaghire di sé il dio del mare, Poseidone

La leggenda narra, che Medusa fu trasformata in mostro da Atena, come punizione per aver giaciuto con Poseidone in uno dei suoi templi, sebbene ella fosse stata violentata dal dio. Secondo altre versioni, Atena era avversa a Medusa perché quest’ultima aveva osato competere con lei in bellezza.

Medusa fu relegata in un’isola oltre l’oceano, ove vi abitavano anche le altre due Gorgoni, sue sorelle, Steno ed Eurialo, semidee che differentemente da Medusa erano immortali. Il re di Serifo, Polidette, inviò Perseo ad uccidere Medusa, pensando in tal modo di liberarsi di lui per poterne sposare la madre. Una volta che Perseo raggiunse il luogo dove dimoravano le Gorgoni, le trovò dormIenti e, con la mano guidata da Atena e guardandone il riflesso nello scudo per evitare di restare pietrificato, riuscì a decapitare Medusa. Dalla ferita uscirono subito il cavallo alato Pegaso ed il gigante Crisaore, i figli che la Gorgone aspettava da Poseidone.

Medusa: tra leggenda e letteratura

Sebbene Medusa fosse comunemente considerata un mostro, la sua testa venne utilizzata da Perseo come un amuleto protettivo, in grado di tenere lontano il male e rendergli giustizia.

Dal punto di vista letterario, Medusa è ripresa nel IX canto dell’Inferno: “Volgiti ’n dietro e tien lo viso chiuso; / ché se ’l Gorgón si mostra e tu ’l vedessi, / nulla sarebbe di tornar mai suso. “Virgilio e Dante incontrano le tre Furie che scagliano contro di loro la minaccia di Medusa.

Medusa è invocata affinché fermi Dante; per questo Virgilio, da guida, gli fa chiudere gli occhi e glieli copre con le proprie mani, come aveva fatto nel mito l’eroe greco Perseo, per salvarlo dallo sguardo della terribile creatura. Molteplici sono le spiegazioni degli studiosi sulla Medusa dantesca: tutte con accezione negativa, essendo ella associata alla morte, all’oblio ed alla paura. In realtà, Medusa è una figura temibile quanto affascinante, come mostrano i miti di cui è protagonista.

La Gorgone nella mitologia greca

Nella Teogonia, Esiodo illustra la genealogia della gorgone Medusa, nata da Ceto e Forco, divinità dei mari, e sorella di Euriale e Steno, da cui differisce per l’immensa bellezza e per il suo essere mortale. Collocata ai confini del globo, nell’oceano delle Esperidi, Medusa diviene la personificazione degli ostacoli, come il mare, che possono “pietrificare” e far perdere la vita ai naviganti.

Nell’Iliade, invece, troviamo un’interpretazione diversa di Medusa che, raffigurata sullo scudo della dea Atena, reca protezione. In tale veste si mostra spesso nei gorgoneia, riproduzioni apotropaiche poste nei tempi antichi sulla soglia delle case, sul vasellame e sugli scudi.

Si mostra così la duplicità di Medusa che ferisce e protegge.

“Perseo con la testa di Medusa” particolare della scultura bronzea di Benvenuto Cellini

© IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Marianna Sorrentino

Classe '92. Divoratrice di libri e grafomane sin dalla tenera età. Classicista per formazione e per vocazione. Ama scoprire ed interessarsi a qualsiasi cosa riguardi la Letteratura, l’Arte ed i Mezzi Comunicativi. È un insieme di paradossi. Vulcanica, Riflessiva, ma anche Impulsiva. L'ironia ed il sarcasmo con cui “castigat ridendo mores” sono impressi nel suo DNA ed ama usarli per esprimere le sue idee rendendole leggere, ma nello stesso tempo pungenti. Curerà la rubrica “Ante Litteram”

Vedi di più

esposito

La Cattedrale dell’acqua: la più grande piscina di epoca romana

Situata nei Campi Flegrei, la Piscina Mirabilis rappresenta una monumentale costruzione che ha affascinato molti intellettuali in viaggio a Napoli, e che ancora oggi affascina per la sua storia

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?