Breaking News

Pagani – Processo esecutivo ai proprietari della Iacp Futura S.r.l. Contrariato il sindaco De Prisco

Seguono vicende anomale: il delegato alle vendite ha chiesto entro il 2 settembre di accedere agli immobili per fare sopralluoghi per poi procedere mettendoli all’asta e liberandoli da chi vi risiede. Il sindaco di Pagani la definisce “un’anomalia”

Arrivano nel mese di agosto delle lettere ad alcuni proprietari degli immobili Iacp Futura S.R.L e presentano come oggetto “richiesta visita bene immobile“. Il motivo è che ci sono “soggetti interessati” per visitarli. Le visite non devono essere ostacolate altrimenti si usano le maniere forti “liberazione coattiva”. Il 2 settembre c’è stato l’intervento degli addetti ai lavori.

Si genera così ansia tra i proprietari ed è lo stesso sindaco di Pagani, Raffaele Maria De Prisco, a rilasciare in data 18 agosto un suo pensiero sulla sua pagina di Facebook «abbiamo segnalato l’anomalia al Presidente del Tribunale (di Nocera Inferiore, ndr), chiedendo di effettuare le dovute valutazioni e mettere in campo tutte le azioni che assicurino la par condicio di tutti i partecipanti al processo esecutivo».

Essendo il processo sospeso non ci può essere alcun atto esecutivo. La sospensione avverrebbe solo nel momento in cui ci sarebbe una disposizione apposita emanata dal giudice dell’esecuzione, così come esplicato dall’art. 623.

Tuttavia le aspettative del primo cittadino paganese sono state tradite, poiché il 2 settembre ci sono stati dei tentativi di sopralluogo. Racconta uno dei proprietari, Gabriele Califano, «per citofono abbiamo detto che non poteva accedere in casa perché la procedura è sospesa. La risposta è stata che il sindaco ci prendeva in giro e che avrebbe verbalizzato il tutto».

Voci di popolo, intanto, dicono che il soggetto interessato per queste case sarebbe un’agenzia immobiliare che avrebbe intenzione di acquistare tutti gli appartamenti. Se fosse realmente così si tratterrebbe di speculazione.  

© IL QUOTIDIANO ONLINE • 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Marco Visconti

Classe '92, attualmente risiede a Pagani. All’Università degli Studi di Napoli Federico II, ha conseguito prima la laurea triennale in “Storia” nel 2015 e poi la laurea magistrale in “Scienze Storiche” nel 2017 con voto 110/110 e Lode. Ha partecipato al concorso di letteratura VII Premio internazionale “Giovanni Bertacchi” classificandosi come finalista con la poesia “Vita Nuova”. Ha scritto una intrigante silloge poetica, dedicata alle maschere e ai personaggi carnevaleschi più noti, per la collana poetica “Logos” vol. 25 edita da “Dantebus”. Una sua poesia è stata selezionata dal prestigioso catalogo “Arte in quarantena” organizzato da Paolo Liguori, direttore di TGcom24, e da Salvo Nugnes, curatore d’arte. Un'altra, invece, è stata selezionata per la "Pro Biennale" di Venezia organizzata da Vittorio Sgarbi. È giornalista pubblicista dal 22 luglio 2020 e ha scritto per “Vesuvio Live” e scrive per “Le Cronache” e "In Prima News". Promotore di significativi eventi culturali, tra cui un convegno sul beato Tommaso Maria Fusco realizzato il 1° dicembre 2019 nel Cenacolo di Beato Maria Fusco a Pagani. Attualmente insegna italiano e storia presso le scuole secondarie di secondo grado.

Vedi di più

Angri – Al via “Vinfest” 2021, la 1°edizione della festa del vino

Saranno più di venti le migliori cantine italiane presenti a Vinfest 2021, il festival del vino che si svolgerà ad Angri nei giorni 10 e 11 dicembre 2021.

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?