Breaking News

Cilento – A Claudio Pavone dedicata la sezione dell’ANPI

La nuova sezione dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia di Gelbison e Cilento è stata intitolata al partigiano Claudio Pavone. La cerimonia inaugurale è in programma questo pomeriggio, giovedì 10 giugno 2021, alle ore 18:00, presso l’aula consiliare del comune di Vallo della Lucania (SA).

Andrea Rinaldi è il nuovo responsabile della sezione ANPI Gelbison-Cilento

«Abbiamo voluto intitolare la sezione a Claudio Pavone per rendere omaggio al suo grande ed esimio lavoro in campo storico. – spiega Andrea Rinaldi, responsabile della sezione ANPI Gelbison-Cilento – Nella sua encomiabile opera “Una Guerra Civile” è riuscito a dare una vivida ricostruzione al periodo della resistenza, dando la possibilità a noi giovani di studiare la storia da una testimonianza autentica e fuori dai luoghi comuni. Uno dei nostri obiettivi – conclude Rinaldi – sarà quello di andare nelle scuole e di raccontare agli studenti la lotta partigiana utilizzando gli strumenti che ci ha lasciato il professore Pavone».

Lo storico Claudio Pavone a cui è intitolata la sezione partigiana cilentana

Lo storico Pavone (1920-2016) è noto per aver raccontato, in maniera oggettiva, la politica e la morale della resistenza con il suo saggio “Una Guerra Civile. Saggio storico sulla moralità nella Resistenza”.

Originario di Torchiara, nel Cilento ha partecipato alla Resistenza contro il nazifascismo. Dopo la Seconda guerra mondiale ha lavorato all’Archivio Centrale dello Stato e, dal 1975 al 1991, ha insegnato Storia contemporanea presso l’Università di Pisa. Nel 1991 con Bollati Boringhieri ha pubblicato il suo celebre saggio “Una Guerra Civile“, frutto di un’importante attività di ricerca e di una riflessione critica durata decenni. È stato, inoltre, presidente per il quadriennio 1995-1999, della Società italiana per lo studio della storia contemporanea nonché direttore della rivista di studi storico-politici “Parolechiave” che ha diretto fino alla sua morte.

© IL QUOTIDIANO ONLINE 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Adriano Maria Guida

Classe '96, ambientalista e attivista civico. Nasce a Roma, la città eterna. Giovane attivista cattolico impegnato nella lotta contro l’inquinamento globale e la tutela dell’ambiente. Studia “Lettere Moderne” presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Nel 2014 entra a far di “Legambiente”, una delle più importanti associazioni ambientaliste d’Italia. Il suo impegno nel mondo giovanile e nell’associazionismo inizia già nel periodo scolastico. Negli anni del liceo, infatti, ha ricoperto la carica di rappresentante alla Consulta Provinciale degli Studenti di Salerno per l’“IIS Parmenide” di Vallo della Lucania dove ha conseguito il diploma di maturità classica. A dicembre del 2015 ha fondato il Circolo Legambiente “Ancel Keys” Torchiara- Alto Cilento, di cui è Presidente. Attualmente è anche membro del consiglio direttivo di Legambiente Campania e riveste la carica di vicecoordinatore del Coordinamento Provinciale dei Forum dei Giovani della Provincia di Salerno. Il suo motto è "pro veritate adversa diligere" che significa "per amore della verità amare le cose avverse”. Curerà la rubrica “L’Altra Chiesa”

Vedi di più

Piano di Zona S01-1, i lavoratori e sindacati in piazza contro il precariato

Ecco alcuni momenti del presidio organizzato per dire “stop al precariato”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?