Breaking News

Steve McCurry Children: la mostra che racconta l’infanzia

A Firenze, precisamente al Museo degli Innocenti, è visitabile fino all’8 ottobre la mostra del famoso fotografo americano Steve McCurry

La mostra si intitola “Steve McCurry Children” e contiene 100 fotografie di bambini ritratti durante la loro quotidianità, provenienti da ogni parte del mondo. La mostra racconta l’infanzia attraverso i volti dei bambini, tutti diversi tra loro ma accumunati dall’innocenza che li contraddistingue. McCurry attraversa la Birmania, l’India, il Giappone, l’Africa, il Brasile e non solo per scattare momenti unici dal forte carico emotivo.
L’evento ha luogo nell’Istituto degli Innocenti a Firenze, un edificio storico al centro della città, in Piazza Santissima Annunziata, che da anni si occupa della tutela e dell’accoglienza dei bambini. Le immagini raccolgono storie di guerra, di sofferenza, di gioia e di amore e portano il visitatore ad immergersi in realtà non troppo lontane e a poterle osservare da un altro punto di vista: quello degli occhi ingenui di un bambino.

Steve McCurry nasce a Philadelphia nel 1950 ed è uno dei fotografi contemporanei più celebri. Egli decide di rappresentare “il lato umano” delle persone, concentrandosi sulla loro storia e condizione di vita. Infatti egli afferma: “La maggior parte delle mie foto è radicata nella gente. Cerco il momento in cui si affaccia l’anima più genuina, in cui l’esperienza s’imprime sul volto di una persona. Cerco di trasmettere ciò che può essere una persona colta in un contesto più ampio che potremmo chiamare la condizione umana. Voglio trasmettere il senso viscerale della bellezza e della meraviglia che ho trovato di fronte a me, durante i miei viaggi, quando la sorpresa dell’essere estraneo si mescola alla gioia della familiarità”.

Una delle sue fotografie più famose è sicuramente “La ragazza afgana”, scattata nel 1984 in Pakistan, all’interno di un campo profughi nei pressi di Peshawar e diventata ormai un simbolo. Lo sguardo della donna dagli occhi verdi e dal volto deciso e allo stesso tempo spaventato immortalato da McCurry arriva diritto al cuore dello spettatore. La mostra sarà presente fino ad ottobre ed è un’occasione perfetta per conoscere l’arte di Steve McCurry e lasciarsi trasportare in questo viaggio attraverso l’infanzia.

Le immagini sono state riprese dai siti: www.museodeglinnocenti.it e www.riccardoperini.it

© IL QUOTIDIANO ONLINE 2023 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Ilenia Scermino

Vedi di più

30 anni di un film avanti anni luce: “Mrs. Doubtfire”

Ha ormai 30 anni e guardava già avanti. Chissà se il regista di una delle migliori commedie di sempre, “Mrs. Doubtfire (Mammo per sempre)”, avrebbe mai potuto immaginare di anticipare la tematica oggi tanto dibattuta delle coppie omogenitoriali e delle famiglie arcobaleno nel 1993.

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?