Breaking News

Roma / Cultura – Il MAC fest fa tappa nella Capitale al Pigneto Film Festival

Domenica 19 settembre in proiezione il cortometraggio “In the blink of an eye” di Cristiano Dello Iacono, vincitore del primo Premio “Elvira Coda” e del Premio del Pubblico della seconda edizione de “La 48H” del MAC fest 2021

Avevamo lasciato gli intraprendenti giovani dell’associazione culturale Macass festeggiare – con il concerto di Davide Shorty & La Straniero Band – l’importante successo per la terza edizione del MAC fest 2021. Quell’avvincente cartellone estivo di ricchi eventi culturali realizzati che ha decisamente rivitalizzato e valorizzato la città di Cava de’ Tirreni, tra il 25 e il 27 luglio, diventata per l’occasione, di fatto, un set cinematografico.

Gli appuntamenti del MAC fest 2021 al Pigneto Film Festival

Dopo la pausa ferragostana, l’instancabile impegno profuso dai talentuosi cavesi per la promozione della musica, dell’arte e della cultura è subito ripreso ed è pronto ad approdare nella Capitale poiché il prossimo ed imminente appuntamento in programma è in occasione del Pigneto Film Festival, da domenica 19 a sabato 25 settembre 2021, a Roma, che quest’anno ospiterà ben due iniziative del festival campano:

  • Questa domenica, il 19 settembre, a Largo Venue, si potrà assistere alla proiezione del cortometraggio “In the blink of an eye” di Cristiano Dello Iacono, vincitore del 1° Premio “Elvira Coda” e del Premio del Pubblico della II edizione de “La 48H” del MAC fest 2021;
  • Dal 19 al 25 settembre, per l’intera settimana, sempre a via Biordo Michelotti 2, inoltre, sarà possibile visitare una versione light della mostra d’arte collettiva “Vista dall’Altro”, che ha avuto luogo nel Complesso Monumentale di San Giovanni, nella città metelliana, e organizzata da Martina Di Domenico e Alessandro Fariello.

L’entusiasmo di Francesco Oreste, presidente dell’associazione culturale Macass

«Per la seconda volta il MAC fest approda a Roma e rinnova la partnership con il Pigneto Film Festival. È un grande orgoglio per la Macass. – dichiara entusiasta il presidente Francesco Oreste Sono molto felice che gli artisti che hanno esposto al Festival avranno la possibilità di farlo a Roma in compagnia di Giuseppe Palermo, a dimostrazione del fatto che fare rete è importante e può dare i suoi frutti».

I due festival, infatti, condividono l’amore per le espressioni artistiche e si impegnano per offrire nuove opportunità di emersione e condivisione.

L’intervista al videomaker Cristiano dello Iacono

La première ufficiale con la proiezione di tutti i cortometraggi e la premiazione dei vincitori de “La 48H” nella cornice del Complesso Monumentale di Santa Maria al Rifugio (rinominata CasaMAC) a Cava de’ Tirreni (SA)

Siamo qui con Cristiano dello Iacono, vincitore del videocontest “La 48H”, giunto alla sua seconda edizione, nell’ambito del MAC fest 2021, promosso dall’associazione Macass in collaborazione con Pigneto Film Festival, Toko Film Fest, Festival Linea d’Ombra, Forum dei Giovani di Cava de’ Tirreni, Kinetta Spazio Labus, La Settima Arte e LABSAV Unisa.

«Ciao a tutti».

Hai vinto il 1° Premio “Elvira Coda” e il Premio del Pubblico. Sei emozionato Cristiano?

«Beh… sì, abbastanza, soprattutto per il premio “Elvira Coda” perché dopo aver ricevuto il Premio del Pubblico ho pensato “vabbè, è andata così, ho preso il Premio del Pubblico” e, invece no, ho preso anche il premio “Elvira Coda”, quindi, TOP!».

Il tuo cortometraggio è intitolato “In the blink of an eye” ed è disponibile su YouTube, insieme agli altri corti, sulla pagina del Mac fest. Cristiano cosa hai pensato quando ti è stato assegnato il tema “Sguardo e Tatto”? E soprattutto quando hai pescato la limitazione ‘tecnica’ che ne ha caratterizzato il lavoro in fase di riprese e montaggio…

«Quando ho ascoltato il tema ho pensato “ca**o, e mo’ come la mettiamo nome”, invece, quando ho pescato la limitazione mi sono tranquillizzato in realtà perché, per il mio stile di girare, non era una grandissima limitazione fare clip inferiori ai 30 secondi. Insomma, per il genere di video che faccio, sono abituato a fare tagli veloci e, quindi, dai, lì ho tirato un sospiro di sollievo».

Francesca Originale ha vinto la “Menzione speciale alla miglior Performance Attoriale”. Com’è stato lavorare con Francesca?

«Ottimo! Veramente non poteva capitarmi un’attrice migliore. Il lunedì pomeriggio, in realtà, mentre gli altri stavano già girando, io e lei ci siamo seduti al bar, e con le mani in testa “che dobbiamo fare, che non dobbiamo fare?” … Lei mi ha aiutato tantissimo a ragionare, a cercare di scrivere qualcosa e, quindi, mentre la gente aveva addirittura finito di girare, noi stavamo ancora scrivendo, insieme. È stata eccellente, Francesca. Non avrei potuto sperare di meglio».

Il corto “In the blink of an eye” è un racconto dissacrante, non lo spoileriamo ovviamente. Speriamo che chi l’abbia già visto possa andarlo a vedere su YouTube. Ma tu lo hai già proiettato lo scorso 31 luglio al Toko Film Festival a Sala Consilina e, appunto, domenica 19 settembre, al Pigneto Film Festival. Sei contento?

«Sì, sì, sono contento, anche per i feedback che ho ricevuto in questa edizione, ma soprattutto perché ora lo vedranno tante persone, quindi, aspetto anche i loro feedback che mi spingono sicuramente a mettermici con la testa e col pensiero per fare qualcosa di veramente serio, magari non in 48 ore, però voglio farlo davvero. Ora».

Consiglieresti “La 48H” del MAC fest ad un altro videomaker emergente del territorio?

«Assolutamente no! Sto scherzando… sì, sì, sì, la consiglio assolutamente perché è molto stimolante, a tratti stressante, però è soddisfacente, soprattutto se vincete come me! Ma in ogni caso io consiglio a tutti, sempre, di buttarsi in ogni occasione a fare cose, a stare mai fermi, insomma».

Va bene, molte grazie Cristiano. “In bocca a lupo” per il Pigneto Film Festival, a Roma.

© IL QUOTIDIANO ONLINE 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Sergio Claudini

Classe 2000. Dopo aver conseguito la maturità classica al Liceo Classico “G. B. Vico” di Nocera Inferiore, nel 2019 si iscrive alla facoltà di “Scienze dei Beni Culturali”, indirizzo archeologico, all’Università degli Studi di Salerno. L’amore verso l’arte e la bellezza in generale, lo ha spinto fin dai banchi del liceo a coltivare diverse passioni, prime fra tutte la lettura, la scrittura e il teatro. Muove i primi passi nel campo dell’attivismo studentesco, entrando a far parte del collettivo “Nessun Esclus”. Inizia ad occuparsi dell’organizzazione di eventi per sensibilizzare sulla discriminazione di genere, ma anche manifestazioni studentesche e proteste ambientaliste, tra cui quelle organizzate da “Fridays For Future”. Un laboratorio che lo ha condotto verso nuove realtà associative, tra cui, l’associazione “Ridiamo vita al castello”. Coniuga gli impegni scolastici con quelli associativi, cavalcando l’onda di una crescente passione che tuttora lo alimenta e gli dà la grinta necessaria per indignarsi e provare a cambiare alcuni aspetti della realtà che lo circonda. Per lui, i sogni non vanno depositati sottochiave in un cassetto, anzi, devono essere realizzati. Curerà la rubrica “Noi siamo Tempesta: parola ai 2000”

Vedi di più

Angri – Al via “Vinfest” 2021, la 1°edizione della festa del vino

Saranno più di venti le migliori cantine italiane presenti a Vinfest 2021, il festival del vino che si svolgerà ad Angri nei giorni 10 e 11 dicembre 2021.

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?