Breaking News

Giffoni Film Festival, al via l’edizione 50 Plus

Foto di Sara Di Matteo

È stata inaugurata questa mattina la dieci giorni del Giffoni Film Festival, tra i festival più importanti di tutto il Bel Paese. Al governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, l’onore di “tagliare il nastro” al photocall per inaugurare l’edizione 50 plus.

Dopo l’eccezionale edizione dello scorso anno che è stata condizionata dall’andamento della pandemia, quest’anno il Giffoni Film Festival torna a colorare la valle picentina con lo slogan “Un grido di felicità” con l’augurio che nella prossima edizione potremo gioire per il ritorno alla libertà.

I giffoners al Film Festival

Un trionfo di colori il Blue carpet tra il blu delle bandiere d’Europa ed i coloratissimi giffoners nelle t-shirt del Festival che hanno fatto da sfondo all’ingresso dell’ideatore nonché direttore artistico, Claudio Gubitosi, in compagnia del governatore De Luca, del primo cittadino di Giffoni Valle Piana, Antonio Giuliano, e dei colleghi sindaci del comprensorio presenti.  

Antonio Giuliano e Vincenzo De Luca, rispettivamente il sindaco di Giffoni Valle Piana e il governatore della Regione Campania

Subito dopo il taglio del nastro, l’“Inno alla Vita” dà inizio al Giffoni Film Festival: un’occasione di festa per omaggiare le famiglie dei 44 pargoletti nati nel comune giffonese a partire dal 1° gennaio 2021.

L’ingresso in sala Truffaut è stato scandito dalle note del Valzer n. 2 di Šostakovič ove si è potuto assistere ad un entusiasmante documentario che ha riportato alla memoria il ricordo di tutte le 51 edizioni, ripercorrendo così mezzo secolo di vita del Film Festival.

 Un programma davvero ricco vedrà tanti ospiti protagonisti del Festival e torneranno i concerti che, anche se gratuiti, restano a numero chiuso a causa della vigente normativa anti-Covid.

Un primo giorno ricco di emozioni e momenti importanti ad aprire un Festival tutto da vivere, attimo dopo attimo, giorno dopo giorno.

Il Blue carpet del Giffoni Film Festival

© IL QUOTIDIANO ONLINE 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Sergio Claudini

Classe 2000. Dopo aver conseguito la maturità classica al Liceo Classico “G. B. Vico” di Nocera Inferiore, nel 2019 si iscrive alla facoltà di “Scienze dei Beni Culturali”, indirizzo archeologico, all’Università degli Studi di Salerno. L’amore verso l’arte e la bellezza in generale, lo ha spinto fin dai banchi del liceo a coltivare diverse passioni, prime fra tutte la lettura, la scrittura e il teatro. Muove i primi passi nel campo dell’attivismo studentesco, entrando a far parte del collettivo “Nessun Esclus”. Inizia ad occuparsi dell’organizzazione di eventi per sensibilizzare sulla discriminazione di genere, ma anche manifestazioni studentesche e proteste ambientaliste, tra cui quelle organizzate da “Fridays For Future”. Un laboratorio che lo ha condotto verso nuove realtà associative, tra cui, l’associazione “Ridiamo vita al castello”. Coniuga gli impegni scolastici con quelli associativi, cavalcando l’onda di una crescente passione che tuttora lo alimenta e gli dà la grinta necessaria per indignarsi e provare a cambiare alcuni aspetti della realtà che lo circonda. Per lui, i sogni non vanno depositati sottochiave in un cassetto, anzi, devono essere realizzati. Curerà la rubrica “Noi siamo Tempesta: parola ai 2000”

Vedi di più

Conversazione con Stefano Carrara, prof e artista giocoso e provocatore

Stefano Carrara è un professore di Musica alla scuola media Quarini di Chieri, ma anche attivo ed impegnato musicista torinese (ad esempio, su Instagram e YouTube).

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?