Breaking News

«I valori a noi cari non sono indistruttibili», storia di David Sassoli, un cattolico democratico

Queste le parole del Presidente del Parlamento Europeo in un suo recente discorso. David Sassoli, morto l’11 gennaio 2022, all’età di 65 anni, ci lascia con una grande eredità da custodire gelosamente: la democrazia

I valori di David Maria Sassoli (questo è il suo nome completo), sono quei valori che purtroppo molti di noi diamo per scontati. La democrazia non è una forma di governo sicura e indistruttibile che una volta acquisita non necessita di aggiustamenti. Questo Sassoli l’aveva capito fin dalla giovane età inserendosi all’interno della tradizione del cattolicesimo democratico e aderendo alla Rosa Bianca, associazione di cultura politica che riuniva gruppi di giovani provenienti dall’associazionismo cattolico. I cattolici democratici credono nella politica come strumento per fare del bene e mettono al centro delle loro scelte la cura e lo sviluppo della persona per dare a tutti le stesse possibilità di realizzarsi e avere una vita dignitosa. Questi valori profondi e carichi di umanità Sassoli se li è portati dietro per tutta la vita e li ha trasmessi in tutti gli ambienti in cui ha operato. Il suo carisma fatto di gentilezza e sorrisi fanno venir voglia di urlare “David uno di noi”. Sassoli incarnava il senso profondo della democrazia perché credeva nel valore dell’unione tra i popoli e le nazioni europee. Il suo impegno politico è stato a servizio di tutti. È stato un rappresentante delle istituzioni onesto, umile e disponibile, mai autocentrato, sempre pronto a costruire, come negli ultimi anni contribuendo alla scrittura di una nuova stagione della politica europea. È stato un politico buono! La bontà in politica non va di moda e viene vista come una debolezza. David ha dimostrato con la sua esperienza che nelle istituzioni si può essere buoni e incisivi. Il profilo di Sassoli e quello della figura adatta, in questo momento storio, per ricoprire il ruolo del Presidente della Repubblica. Bisognerebbe ispirarsi a lui per scegliere, in queste ore, il successore di Mattarella.

© IL QUOTIDIANO ONLINE 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Adriano Maria Guida

Classe '96, ambientalista e attivista civico. Nasce a Roma, la città eterna. Giovane attivista cattolico impegnato nella lotta contro l’inquinamento globale e la tutela dell’ambiente. Studia “Lettere Moderne” presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Nel 2014 entra a far di “Legambiente”, una delle più importanti associazioni ambientaliste d’Italia. Il suo impegno nel mondo giovanile e nell’associazionismo inizia già nel periodo scolastico. Negli anni del liceo, infatti, ha ricoperto la carica di rappresentante alla Consulta Provinciale degli Studenti di Salerno per l’“IIS Parmenide” di Vallo della Lucania dove ha conseguito il diploma di maturità classica. A dicembre del 2015 ha fondato il Circolo Legambiente “Ancel Keys” Torchiara- Alto Cilento, di cui è Presidente. Attualmente è anche membro del consiglio direttivo di Legambiente Campania e riveste la carica di vicecoordinatore del Coordinamento Provinciale dei Forum dei Giovani della Provincia di Salerno. Il suo motto è "pro veritate adversa diligere" che significa "per amore della verità amare le cose avverse”. Curerà la rubrica “L’Altra Chiesa”

Vedi di più

Conversazione con Francesca Bella, l’attrice che in nome della Bellezza non lascia appassire la sua Terra

Profondamente innamorata della sua Acireale, e più in generale della Sicilia, ne riconosce le brutture, le carenze, le difficoltà, ma nel suo piccolo contribuisce a preservarne la Bellezza: perché di Arte l’attrice Francesca Bella se ne intende eccome!

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?