Breaking News

Calcio – Sant’Egidio e Siano capeggiano la 1° Categoria campana

Allo stadio “Alfredo Giraud” a Torre Annunziata (NA) i ragazzi di mister Fontanella vincono la quarta partita su quattro gare disputate. E ancora per questa settimana, il Sant’Egidio si contende la guida del Girone E con il Siano: entrambe le compagini calcistiche dell’area nord della Provincia di Salerno sono equamente a pari punti

La gara di domenica 17 ottobre tra l’ASD Rovigliano 2009 e l’ASD Sant’Egidio Calcio non ha tradito il pronostico della vigilia: è stata una gara molto combattuta da entrambe le compagini che si sono date battaglia per novanta minuti.
Parte forte la squadra di casa che nei primi dieci minuti si affaccia alla porta di Raffaele Marinis con le conclusioni di Campanile e Russo che hanno ben gestito l’estremo difensore.


Al 15’ Luigi Quattroventi si fa pericoloso sulla trequarti ma l’azione termina con una conclusione sbilenca lontano dai pali. Al 21’ Di Biase viene atterrato al limite dell’area di rigore e viene assegnata punizione in favore dei biancoblu, penalty abilmente sfruttato da Iuliano che calcia sul primo palo e realizza il suo secondo goal su calcio di punizione in 4 partite.
Al 28’ corner per il Rovigliano, ma De Marinis esce dai pali e allontana la minaccia avversaria.
Al 35’ arriva il raddoppio del Sant’Egidio, firmato Luigi Quattroventi, che parte in contropiede da metà campo e a tu per tu con il portiere con uno sgavetto segna un gran goal.
Il primo tempo termina con la conclusione di Russo alta sopra i pali.

Comincia male il secondo tempo per il Sant’Egidio che al secondo due vede assegnarsi contro un rigore discutibile, sul dischetto va Campanile ma De Marinis lo ipnotizza e para il rigore.
Al 5’ sfiora il goal ancora una volta il Rovigliano con Russo che colpisce l’incrocio dei pali da pochi metri.
All’ 8′ eurogoal di Campanile che incrocia i pali della porta di De Marinis che questa volta non può negare agli avversari la gioia del goal.
Al 27’ spizzica di testa Montella per De Biase che calcia alto.
Al 39’ grande azione sulla fascia, Ravano supera un avversario e serve Sorrentino che sfugge al marcatore e serve su un piatto d’argento il pallone giusto a bomber Di Biase che chiude i giochi e realizza il suo 5° goal nelle prime quattro giornate del campionato.

Risultato finale: Real Rovigliano 1 – Sant’Egidio 3

Marcatori:
G. Iuliano (21’ pt) (Sant’Egidio)

L. Quattroventi (35’ pt) (Sant’Egidio)

A. Campanile (8′ st) (Real Rovigliano 2009)

G. Di Biase (39′ st) (Sant’Egidio)

Formazione titolare Real Rovigliano
Del Gaudio, Dati, Falanga (26’ st Gallo), Bisogni, Di Maio, Langella, Conó, Mellone A. (39’ st Erbetta), Russo ( 44’ st Mellone C.), Campanile (36’ st Donadio), Barbera. All.: Caraviello

Formazione titolare Sant’Egidio
De Marinis, Quattroventi F. (35’ st Savino), Del Nunzio, Loreto, Catania (20’ st Falcone), Volpe, Napolano, Iuliano, Quattroventi L. ( 15’ st Sorrentino), Di Biase (42’ st Isoldo), Montella (37’ st Ravano). All.: Fontanella Giovanni

Arbitro: Matteo Verdicchio (Sezione AIA di Benevento)

Immagini riprese dal profilo social ufficiale dell’ASD Sant’Egidio Calcio, compagine calcistica dell’Agro nocerino.

© IL QUOTIDIANO ONLINE 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Sergio Claudini

Classe 2000. Dopo aver conseguito la maturità classica al Liceo Classico “G. B. Vico” di Nocera Inferiore, nel 2019 si iscrive alla facoltà di “Scienze dei Beni Culturali”, indirizzo archeologico, all’Università degli Studi di Salerno. L’amore verso l’arte e la bellezza in generale, lo ha spinto fin dai banchi del liceo a coltivare diverse passioni, prime fra tutte la lettura, la scrittura e il teatro. Muove i primi passi nel campo dell’attivismo studentesco, entrando a far parte del collettivo “Nessun Esclus”. Inizia ad occuparsi dell’organizzazione di eventi per sensibilizzare sulla discriminazione di genere, ma anche manifestazioni studentesche e proteste ambientaliste, tra cui quelle organizzate da “Fridays For Future”. Un laboratorio che lo ha condotto verso nuove realtà associative, tra cui, l’associazione “Ridiamo vita al castello”. Coniuga gli impegni scolastici con quelli associativi, cavalcando l’onda di una crescente passione che tuttora lo alimenta e gli dà la grinta necessaria per indignarsi e provare a cambiare alcuni aspetti della realtà che lo circonda. Per lui, i sogni non vanno depositati sottochiave in un cassetto, anzi, devono essere realizzati. Curerà la rubrica “Noi siamo Tempesta: parola ai 2000”

Vedi di più

La più grande pepita d’oro al mondo, con un peso di 60,82 kg, ha un valore approssimativo di 10 milioni di euro.

La Pepita Canaã, rinominata anche Canaa, detiene il primato della pepita d’oro più pesante attualmente …

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?