Breaking News

Il mondo nuovo: quello dei “big data”

Big data e intelligenza artificiale nella scienza: la rivoluzione dei dati tra innovazione e possibilità

Stiamo ormai da un po’ di tempo assistendo a una nuova rivoluzione che, per portata, può tranquillamente essere paragonata all’invenzione della stampa a caratteri mobili di Gutenberg nel XV secolo. Si tratta della rivoluzione culturale e industriale dei big data e dell’intelligenza artificiale. Questa ventata di novità coinvolge anche la scienza. Per la prima volta, infatti, i dati non vengono solo dagli esperimenti e dalle misure ma anche dalle grandi società, portando a stili di vita sempre più influenzati da grandi masse di dati.

Un nuovo tipo di intelligenza

Si parla di un nuovo tipo di intelligenza, quella artificiale, che mira ad emulare l’intelligenza umana nella sua capacità di imparare e autoaddestrarsi. Gli esperti usano il termine Machine Learning per definire particolari algoritmi ricorsivi capaci di richiamare se stessi e imparare dai propri errori. L’abilità delle macchine di emulare il “pensare” umano è in realtà legata alla capacità di elaborare informazioni in relazione al contesto. Esistono degli algoritmi sviluppati appositamente per ricercare relazioni e connessioni all’interno dei dati stessi. Essi vengono usati per effettuare riconoscimento di immagini o suoni e per classificare, in base a specifiche proprietà, grandi collezioni di dati.

Applicazioni e implicazioni

Le capacità umane saranno così supportate in tantissime applicazioni. Si parla da tempo di Internet delle cose (IoT), ovvero del complesso di apparecchi elettronici connessi a una rete comune e capaci di comunicare tra loro tramite lo scambio di dati. Siamo già capaci di costruire auto a guida autonoma o di realizzare assistenti virtuali per supportarci nelle attività quotidiane con il semplice uso della voce. E questi sono solo alcuni dei possibili campi di applicazione di queste tecnologie.

Abbiamo pertanto tra le mani strumenti molto potenti che ci affiancheranno nelle attività quotidiane e di sicuro ci renderanno la vita più semplice. Come tutte le nuove tecnologie è certamente lecito porsi delle domande, interrogarsi sulle possibili implicazioni etiche e morali. Quello che non si dovrebbe però mai dimenticare è che ogni innovazione scientifica non rappresenta mai una minaccia in sé, ma è l’uso che se ne fa a dover essere sottoposto ad analisi critica.

© IL QUOTIDIANO ONLINE 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Marianna Fusco

Una mente scientifica e un'anima letteraria, affascinata da qualsiasi cosa abbia una storia da raccontare. Curerà la rubrica “Reticoli di Idee”

Vedi di più

Conversazione con Marco Lanzuise, il comico al passo coi tempi con la consapevolezza che son (tristemente) mutati

Comico, cabarettista, attore, conduttore, autore: insomma, il partenopeo Marco Lanzuise è un vero portento, impegnato più che mai ancora oggi tra teatro, cinema, televisione, radio e web.

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?