Breaking News

Si celebrano oggi le lingue dei segni del mondo

Luci blu in Italia e nel mondo in occasione della Giornata Internazionale delle Lingue dei Segni

Proposta dalla Federazione Mondiale dei Sordi (Wfd) nel 2018, la giornata si propone di sostenere e celebrare i circa 70 milioni di non udenti e le oltre 150 diverse lingue dei segni nel mondo.

Fu l’insegnante francese August Bébian che per primo, nel 1800, da udente, individuò la lingua dei segni francese come strumento di insegnamento per i bambini non udenti; tanto la reputò utile ed efficace che ne redasse un primo dizionario: dalla lingua dei segni francese in francese. In Italia Giacomo Carbonieri, educatore sordo, definì la differenza tra segni e gesti, riconoscendo tutt’altra dignità comunicativa ai primi.

Tuttavia fu solo nel 1960 che il linguista statunitense William Stokoe considerò per la prima volta una lingua dei segni come una vera e propria lingua, avendo utilizzato gli stessi metodi di analisi linguistica usati per lingue vocali per studiare questo tipo di comunicazione alternativo.
Primo in Italia per lo studio della lingua dei segni italiana (LIS) è stato l’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione, individuandola come sistema linguistico storico-naturale con caratteristiche di un sistema linguistico fonico.

Ai fini del riconoscimento ufficiale della LIS da parte dello Stato Italiano, giunto solo nel 2021, fondamentale è stato l’apporto di numerosi linguisti d’eccezione, tra cui il celebre Tullio De Mauro, che nel 2007 sentenziò che “le lingue segnate sono semioticamente e semanticamente equipollenti alle lingue parlate”.

Nelle lingue dei segni al posto delle unità di suono, i fonemi, esistono i cheremi, ovvero i parametri che compongono ciascun segno.

cheremi si possono suddividere in: configurazione (la forma che assume la mano), luogo (dove viene articolato il segno), movimento (la movenza della mano), posizione delle mani (orientamento delle mani e del palmo rispetto al corpo del segnante).

L’immagine è stata ripresa dal sito www.lisabilita.it.

© IL QUOTIDIANO ONLINE 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Rosa Elefante

Studentessa non ancora esaurita, idealista non ancora disillusa, sognatrice non ancora sveglia. Curerà la rubrica “Sentieri, Storie e Territori”

Vedi di più

Conversazione con Enrico De Palmas, il chitarrista-docente che invita i giovani a scegliere lo strumento giusto

Professore di Musica alla scuola secondaria di primo grado Ludovico Quarini di Chieri (TO), il chitarrista Enrico De Palmas, che ha un canale YouTube e un sito web, ha creato un progetto negli ultimi anni in cui suona chitarra classica ed elettronica.

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?