Breaking News

Ode alla Virgola

Una pausa breve all’interno del periodo: è questo per noi la virgola

La parola “virgola” deriva dal latino virgula, “bastoncino”, da cui deriva anche virgultum “germoglio”.

Il primo ad utilizzare questo segno d’interpunzione sembra sia stato l’oratore romano Quintiliano, il quale propose nell’Institutio oratoria di sostituire l’obelos, segno diacritico introdotto dai filologi alessandrini, con la virgola, rappresentata come un rametto ricurvo.

Come sosteneva anche Giacomo Leopardi, questo segno di interpunzione è necessario per dar luce all’intero periodo in cui si trovi.

Ponendola nei nostri periodi, stiamo aggiungendo un virgulto di cura per dare e darci il tempo di respirare, godendo della bellezza del nostro parlare.

Spesso basta una virgola per distinguere una banalità da un’idea.

© IL QUOTIDIANO ONLINE 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Marianna Sorrentino

Classe '92. Divoratrice di libri e grafomane sin dalla tenera età. Classicista per formazione e per vocazione. Ama scoprire ed interessarsi a qualsiasi cosa riguardi la Letteratura, l’Arte ed i Mezzi Comunicativi. È un insieme di paradossi. Vulcanica, Riflessiva, ma anche Impulsiva. L'ironia ed il sarcasmo con cui “castigat ridendo mores” sono impressi nel suo DNA ed ama usarli per esprimere le sue idee rendendole leggere, ma nello stesso tempo pungenti. Curerà la rubrica “Ante Litteram”

Vedi di più

Conversazione con Massimiliano Benvenuto, l’attore che insegna ad amare i confini

Massimiliano Benvenuto è un attore, nonché un insegnante di teatro, che ama l'Arte a trecentosessantagradi. Non solo: le sue origini di periferia torinese lo hanno portato ad amare sempre di più quegli ambienti e la sua città, nonostante una formazione e una vita ormai romane a tutti gli effetti.

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?