Breaking News

Fratino: caratteristiche della specie e consigli sulla tutela

Sono circa 1,8 milioni le specie animali individuate dagli zoologi, ad oggi. Anche se ci proponessimo di scoprirne uno ogni giorno, in una vita intera non riusciremmo che a conoscerne una minima parte. Ma come si dice? Chi ben comincia …

Oggi parliamo di un volatile estremamente al passo coi tempi; basti pensare che il suo segno distintivo è proprio una “mascherina” nera in volto. L’assidua presenza sulle spiagge italiane, di cui frequenta agilmente le dune, ha fatto entrare il fratino di diritto nella famiglia degli uccelli trampolieri poiché, appunto, avvistati in genere in ambienti acquatici. Oltre che “trampoliere”, il fratino è anche un “limicolo”: ovvero nel limo, appunto, trova gli animali che mangia per la sua sussistenza.

Il fratino fa parte della famiglia dei Carandriidi, che deve il nome al caradrio, un uccello leggendario che secondo antiche credenze volava solo sui giardini reali. Addirittura il filosofo greco Platone parla del caradrio come di un uccello ingordo, a cui venivano equiparati gli uomini eternamente alla ricerca del piacere. Alcune vecchie credenze, poi, attribuivano al caradrio un potere guaritore, in grado di assorbire il male: una sorta di antenato del celebre John Coffey nel film Il miglio verde.

La presenza di questo tenero volatile assicura ai bagnanti di villeggiare in un ambiente salubre e pulito: infatti la presenza di un nido di fratino è segnale di una spieggia correttamente conservata e in linea con le esigenze non solo umane, ma anche animali. Purtroppo anche il fratino soffre dell’invadente presenza antropica, ma ognuno di noi può limitare la sua incidenza negativa evitando di calpestare le dune e non avvicinandosi a lui, se dovesse avvistarlo.

L’immagine e alcune informazioni sono state riprese dal sito www.lipu.it.

© IL QUOTIDIANO ONLINE • 2023 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Rosa Elefante

Studentessa non ancora esaurita, idealista non ancora disillusa, sognatrice non ancora sveglia. Curerà la rubrica “Sentieri, Storie e Territori”

Vedi di più

Conversazione con Stefano Carrara, prof e artista giocoso e provocatore

Stefano Carrara è un professore di Musica alla scuola media Quarini di Chieri, ma anche attivo ed impegnato musicista torinese (ad esempio, su Instagram e YouTube).

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?