Breaking News

Pagani – IACP Futura, assegnatari sotto minaccia e leggi non rispettate: chi paga il prezzo più alto?

I “proprietari”, situati in via Giacomo Leopardi e Via De Gasperi – Taurano, continuano a chiedere a gran voce giustizia. Continuano a vedersi rigettati tutti i ricorsi, si vedono battere sentenze avverse continuamente, venendo di fatto silenziati

I provvedimenti giuridici inflitti agli assegnatari degli appartamenti dell’Ex Iacp Futura, non tengono conto di vari aspetti, risultando di fatto improcedibili. Esiste, infatti, il decreto “Mille proroghe” del 2020 emanato dal governo italiano che sospende tutte le cause di questo genere, a causa della pandemia mondiale. Essendo che la macchina giuridica non si ferma, va a premere nelle tasche dei “proprietari”.  

Un altro aspetto da tenerne conto è che gli appartamenti in questione sono di proprietà del Comune di Pagani, quindi trattasi di un ente pubblico. Nella fase di costruzione sono stati utilizzati fondi elargiti dalla Regione Campania. Quanto detto, non ha riscontro negli atti. I cittadini che avevano beneficiato del terreno dal comune di Pagani e del contributo regionale, sono trattati alla stregua di abusivi e acquirenti presso un privato, quando per l’appunto, per qualsiasi procedimento si dovrebbero interpellare innanzitutto il comune di Pagani e la Regione Campania.

Lo stesso Comune di Pagani, a mezzo Pec aveva scritto al tribunale di Nocera Inferiore informandolo di tutte le leggi che si stavano violando e spiegando integralmente la situazione. La comunicazione, fatta dal sindaco, Raffaele Maria De Prisco, non ha avuto seguito, anzi sembra essere stata totalmente ignorata, in quanto non ci sono stati riscontri.

Quando la Bnl ha prestato i soldi a Iacp Futura, ha chiesto per caso l’autorizzazione alla Regione Campania? Ha informato il Comune di Pagani? Chi ha richiesto il prestito e a nome di chi? Ci si poteva permettere di “ipotecare” praticamente dei beni prodotti da fondi pubblici già assegnati a privati cittadini che ne avevano diritto?

In questa vexata quaestio, occorre anche valutare  il danno esistenziale causato agli assegnatari, che vivono continuamente di ansie e crisi di panico nel rischiare di perdere i propri immobili

Si è tenuto il processo il 25 maggio, con sentenza che sarà poi depositata entro qualche giorno. I membri coinvolti già si aspettano, purtroppo, una sentenza sfavorevole, visto il volgersi finora della situazione. Tuttavia sono agguerriti, pronti a ricorrere a ogni mezzo legale pur di vedere rivendicato un loro sacrosanto diritto, e finalmente riscattare il proprio appartamento.

© IL QUOTIDIANO ONLINE 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Marco Visconti

Classe '92, attualmente risiede a Pagani. All’Università degli Studi di Napoli Federico II, ha conseguito prima la laurea triennale in “Storia” nel 2015 e poi la laurea magistrale in “Scienze Storiche” nel 2017 con voto 110/110 e Lode. Ha partecipato al concorso di letteratura VII Premio internazionale “Giovanni Bertacchi” classificandosi come finalista con la poesia “Vita Nuova”. Ha scritto una intrigante silloge poetica, dedicata alle maschere e ai personaggi carnevaleschi più noti, per la collana poetica “Logos” vol. 25 edita da “Dantebus”. Una sua poesia è stata selezionata dal prestigioso catalogo “Arte in quarantena” organizzato da Paolo Liguori, direttore di TGcom24, e da Salvo Nugnes, curatore d’arte. Un'altra, invece, è stata selezionata per la "Pro Biennale" di Venezia organizzata da Vittorio Sgarbi. È giornalista pubblicista dal 22 luglio 2020 e ha scritto per “Vesuvio Live” e scrive per “Le Cronache” e "In Prima News". Promotore di significativi eventi culturali, tra cui un convegno sul beato Tommaso Maria Fusco realizzato il 1° dicembre 2019 nel Cenacolo di Beato Maria Fusco a Pagani. Attualmente insegna italiano e storia presso le scuole secondarie di secondo grado.

Vedi di più

Nocera Inferiore, Festival dell’Attivismo: un evento per unire il mondo delle associazioni

Una vera e propria joint venture tra più di venti associazioni che operano in diversi ambiti sul territorio dell’Agro nocerino-sarnese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?