Breaking News

La differenza tra “Sapere” ed “Opinare”

Che cos’è un’opinione? E su che basi si differenzia dal sapere?

Vivendo in un’epoca in cui molti pensano di sapere, ma in realtà opinano è utile cogliere le differenze.

La differenza sta nel fatto che il Sapere è una conoscenza fondata su basi certe in grado di resistere a critica e confutazione, mentre l’Opinione è un sapere apparente che crolla quando le pressioni della critica.

La lingua greca esprime con efficacia la distinzione tra queste due forme di sapere, chiamando rispettivamente “episteme” il sapere e “doxa” l’opinione.

Platone meglio di ogni altro pensatore greco ha spiegato la differenza tra opinione e sapere mediante il Mito della Caverna in cui il sapere è rappresentato dagli oggetti in forma chiara e distinta fuori dalla caverna, mentre l’opinione corrisponde al sapere sfocato che regna nello spazio chiuso della grotta dove sono visibili solo le ombre degli oggetti.

Importante per i Greci era la discussione critica dei saperi attraverso un’attenta analisi per allontanare quelle che erano solo opinioni ed acquisire il vero sapere.

Era questo il modo di procedere di Socrate: discutendo criticamente il sapere dei suoi concittadini, li invitava a rivedere quelle presunte certezze solide che, grazie ad uno sguardo approfondito e domande mirate, mancavano del fondamento proprio del sapere epistemico.

Il dialogo creatosi portava alla ricerca di nuove e solide risposte per giungere insieme al sapere stabile

La nostra epoca sembra aver voltato le spalle al sapere epistemico, preferendo la penombra delle opinioni.

Il nostro è un tempo in cui, a discapito della ricerca del sapere incrollabile, ci si accontenta della chiacchiera superficiale, dell’opinione infondata espressa dagli opinionisti in televisione e della notizia evanescente trovata sui social. Si opina senza tregua su tutto senza in realtà sapere nulla.

© IL QUOTIDIANO ONLINE • 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Marianna Sorrentino

Classe '92. Divoratrice di libri e grafomane sin dalla tenera età. Classicista per formazione e per vocazione. Ama scoprire ed interessarsi a qualsiasi cosa riguardi la Letteratura, l’Arte ed i Mezzi Comunicativi. È un insieme di paradossi. Vulcanica, Riflessiva, ma anche Impulsiva. L'ironia ed il sarcasmo con cui “castigat ridendo mores” sono impressi nel suo DNA ed ama usarli per esprimere le sue idee rendendole leggere, ma nello stesso tempo pungenti. Curerà la rubrica “Ante Litteram”

Vedi di più

Angri – Al via “Vinfest” 2021, la 1°edizione della festa del vino

Saranno più di venti le migliori cantine italiane presenti a Vinfest 2021, il festival del vino che si svolgerà ad Angri nei giorni 10 e 11 dicembre 2021.

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?