Breaking News

Redazione

Vincenzo P. Sellitto
Classe ’93, giornalista pubblicista, aspirante politologo e fervido sostenitore della Città di Nocera Inferiore. Tra i banchi dello storico “G. B. Vico” – ove è stato impegnato nelle attività extracurriculari della Consulta Provinciale degli Studenti di Salerno – rimane piacevolmente colpito dall’aforisma “La voce di chi non ha voce”, poi divenuto caratterizzante del suo modus operandi. Da sempre attento a non trascurare i dettagli, sin da giovanissimo dà il suo pragmatico contributo al mondo dell’associazionismo locale: infatti, è stato altresì il segretario generale del Coordinamento Provinciale dei Forum dei Giovani, organismo di rappresentanza dell’ente Provincia di Salerno. Si cimenta, inoltre, nella comunicazione, in particolare istituzionale, e grazie alla proficua collaborazione con prestigiose testate giornalistiche, tra cui il quotidiano “La Città”, arricchisce significativamente il proprio bagaglio professionale e affina sensibilmente una consapevolezza nei rapporti interpersonali.
Il Quotidiano online”, per questo e tanto altro ancora, adotterà un approccio propositivo poiché vorrà essere la voce libera ed autentica della comunità e del variegato territorio che si vive ogni giorno.

Maria Amato
Classe ’97, neolaureata in “Giurisprudenza” all’Università degli Studi di Salerno.
Logorroica per natura e cinica per scelta. Mi reputo una persona leale, altruista e da sempre mi caratterizza un forte senso di giustizia. A 17 anni ho accettato la mia prima sfida assumendomi il ruolo di rappresentate del corpo studentesco del mio liceo e, ancora oggi, sono determinata a far sentire la mia voce. Quando non sono occupata ad organizzare la mia vita mi piace fare viaggi nel passato leggendo le testimonianze di politici e attivisti. Non ho abbastanza spazio per elencare tutti i miei difetti ma, sono sicura, che presto vi accorgerete di quanto sia testarda.
Curerà la rubrica “Dritto per D(i)ritto

Giuseppe Canzolino
Classe ’99, nasce a Nocera Inferiore, in provincia di Salerno.
Amante dello sport fin dalla tenera età: si avvicina al mondo del calcio a cinque anni coltivando tale passione sia giocando a livello dilettantistico che seguendo partite in tv.
Diplomatosi al Liceo Scientifico “N. Sensale”, prosegue la sua istruzione l’Università degli Studi di Salerno in “Comunicazione ed Impresa” poiché è interessato ai processi di marketing e alle dinamiche in cui esse avvengono. Qui, grazie ad amici, entra in contatto col mondo della tv entrando a far parte dello staff della trasmissione televisiva “Zona Stabia” con particolare attitudine alla gestione dei commenti sociale “dietro le quinte” e alla discussione del calcio attraverso la realizzazione di grafiche self-made.
Serio, altruista, disponibile: queste le tre caratteristiche che più lo contraddistinguono.

Marika Cioffi
La passione che dà forma alla quotidianità dei miei progetti è il motore della mia vita.
Sono specializzata in “Consulenza e Management Aziendale” presso l’Università degli Studi di Salerno e attualmente mi occupo di sostenere le imprese nella progettazione di interventi di miglioramento della performance aziendale e di sostenere gli aspiranti imprenditori a trasformare la loro idea in un progetto imprenditoriale di sviluppo e d’investimento, attraverso la Finanza Agevolata. Nel corso degli anni, grazie alle diverse collaborazioni avute nell’ambito della Pubblica Amministrazione e del Terzo Settore, ho maturato una passione per attività e progetti volti a incoraggiare la partecipazione attiva dei giovani, ma in particolar modo delle donne, ad un possibile cambiamento futuro della società attraverso l’informazione, la formazione continua e la costruzione di una rete di competenze e conoscenze. Solitamente sono felice quando sono a contatto con la natura, quando viaggio e quando ritrovo la “Bellezza” in ciò che mi circonda.
Curerà la rubrica “Donne ed Economia

Sergio Claudini
Classe 2000. Dopo aver conseguito la maturità classica al Liceo Classico “G. B. Vico” di Nocera Inferiore, nel 2019 si iscrive alla facoltà di “Scienze dei Beni Culturali”, indirizzo archeologico, all’Università degli Studi di Salerno.
L’amore verso l’arte e la bellezza in generale, lo ha spinto fin dai banchi del liceo a coltivare diverse passioni, prime fra tutte la lettura, la scrittura e il teatro. Muove i primi passi nel campo dell’attivismo studentesco, entrando a far parte del collettivo “Nessun Esclus”. Inizia ad occuparsi dell’organizzazione di eventi per sensibilizzare sulla discriminazione di genere, ma anche manifestazioni studentesche e proteste ambientaliste, tra cui quelle organizzate da “Fridays For Future”. Un laboratorio che lo ha condotto verso nuove realtà associative, tra cui, l’associazione “Ridiamo vita al castello”. Coniuga gli impegni scolastici con quelli associativi, cavalcando l’onda di una crescente passione che tuttora lo alimenta e gli dà la grinta necessaria per indignarsi e provare a cambiare alcuni aspetti della realtà che lo circonda. Per lui, i sogni non vanno depositati sottochiave in un cassetto, anzi, devono essere realizzati.
Curerà la rubrica “Noi siamo Tempesta: parola ai 2000

Licia Crispini
Classe ’96, laureata in “Archeologia e Storia dell’Arte” all’Università degli Studi di Napoli Federico II. Fin da piccola matura uno spiccato interesse verso l’arte, il teatro e la cultura che la spinge a cercare una strada in questa direzione, infatti, dal 2011, prende parte, nelle vesti di attrice, agli spettacoli messi in scena dall’associazione “Artenauta Teatro”. Continua la propria formazione teatrale attraverso la partecipazione a stage e seminari con attori di fama nazionale. Nel 2016 poi sceglie di condividere gli intenti di tutela e di valorizzazione del patrimonio storico-artistico, in particolare del Castello del Parco Fienga di Nocera Inferiore e collabora attivamente alle iniziative dell’associazione “Ridiamo vita al castello”. Da pochi mesi è impegnata anche in un nuovo progetto concernente la promozione delle attività culturali e turistiche nei comuni dell’entroterra cilentano.
Fortemente convinta che il primo passo verso la tutela sia la conoscenza, ritiene indispensabile avvicinare le persone alla riflessione sulle bellezze artistiche, storiche e paesaggistiche e si impegna a diffondere i suoi ideali con passione per un mondo più sensibile all’arte, ergo migliore.
Curerà la rubrica “Sentieri, Storie e Territori

Rita Simona Crispini
Classe 2003. Giovane ma dalle idee piuttosto chiare e dai grandi sogni. Nel 2016, all’età di tredici anni, la passione per il giornalismo la conducono a prendere parte al giornale online “Suntime” promosso dall’istituto “Solimena-De Lorenzo’’. Prende parte a svariati laboratori teatrali, recita per diverse compagnie. Ama stare in scena nonché godersi lo spettacolo. Ognuna delle sue esperienze le permetterà di esplorare la potenza dell’arte sempre più in profondità. Come genere, ama e predilige quello della tragedia, probabilmente, logica conseguenza del suo interesse rivolto alla cultura classica che mastica quotidianamente.
Nel 2019 partecipa e vince l’VIII Concorso Letterario in ricordo della professoressa Lucia D’Arienzo, promosso dall’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “G. B. Vico” di Nocera Inferiore che tuttora frequenta. Da sempre, ma attualmente con ancor più dedizione, coltiva la sua passione per la sociologia e la psicologia desiderosa di raggiungere un’elevata formazione, rivolgendo particolare attenzione al mondo dell’infanzia. Studiare i comportamenti del bambino e l’ambiente in cui vive in modo attento ed imparziale (per poi, in seguito, informarsi su questi) l’aiuta a capire tante dinamiche sociali, storiche ed attuali, di notevole rilevanza ed è felice di condividere le sue intuizioni con chi ha ed avrà il piacere di leggerle.

Sara Di Matteo
Classe ’97, vive nel comune picentino di Olevano sul Tusciano. Si è diplomata al Liceo Scientifico “E. Medi” e studia alla facoltà di “Scienze della Formazione Primaria” presso l’Università degli Studi di Salerno. Già dall’età di 15 anni nutre particolare interesse per il giornalismo e per la cittadinanza attiva così, dopo un’esperienza di 3 anni con la testata “La nuova Graticola”, consegue il tesserino di giornalista pubblicista nel 2017. Fin da giovanissima è vicina al mondo delle politiche giovanili e dei Forum dei Giovani, infatti, è impegnata nel direttivo del Coordinamento Provinciale dei Forum dei Giovani della Provincia di Salerno come responsabile della comunicazione. L’associazionismo, la politica e la passione per il sociale la vedono impegnata anche nelle locali associazioni “Agesci” e “APS L’Arcobaleno sul Tusciano”. Ha fatto proprio l’invito di Baden-Powell: “Procurate di lasciare il mondo un po’ migliore di come l’avete trovato”.
Curerà la rubrica “Sentieri, Storie e Territori

Rosa Elefante
Studentessa non ancora esaurita, idealista non ancora disillusa, sognatrice non ancora sveglia.
Curerà la rubrica “Sentieri, Storie e Territori

Rosaria Esposito
Classe ’96, diplomata al liceo classico “Cneo Nevio” di Santa Maria Capua Vetere (CE) e laureata in “Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali” all’Università degli Studi di Napoli Federico II. A metà tra un approccio storico-artistico ed uno economico-gestionale, costruisce una figura professionale capace di muoversi nei campi della cultura, conservazione e valorizzazione del patrimonio. Dà un respiro internazionale al suo profilo studiando a Lille, tra il 2017 e il 2018, attraverso al Programma Erasmus+.
L’esperienza di tirocinio extracurriculare presso il “Pio Monte della Misericordia” a Napoli la spinge ad iscriversi, nel 2019, al corso di laurea magistrale in “Archeologia e Storia dell’Arte”. Tuttavia, non abbandona il suo interesse verso la valorizzazione e la gestione: grazie all’associazione “Napulitanata”, studia da vicino dinamiche interne volte alla promozione culturale territoriale e la programmazione degli eventi che da sempre l’affascinano.
Ambiziosa e curiosa è una grande amante dei libri e dei viaggi. Per lei la lettura ha un grande valore culturale: leggere significa avere sete di conoscenza, essere aperti al mondo e non essere mai stanchi di stupirsi.
Curerà la rubrica “Pillole d’Arte

Francesco Ferrigno
Padulese integralista. Cintura nera di polemica, ho uno strano modo di vedere le cose e mi vedo più prima che poi con una laurea tra le mani.
Mi interesso di questioni sociali, di politica e sono un grande sportivo da poltrona.
E impegno il resto del mio tempo in progetti mirabolanti di qualunque tipo, a Padula ovviamente: un po’ confuso ma sicuramente felice, a modo mio.
Curerà la rubrica “Libero Pensiero in Libero Giornale

Marianna Fusco
Una mente scientifica e un’anima letteraria, affascinata da qualsiasi cosa abbia una storia da raccontare.
Curerà la rubrica “Reticoli di Idee

Raffaella Grimaldi
La curiosità è ciò che mi spinge a dedicarmi a molteplici settori ed attività.
Specializzata in “Lingue e comunicazione interculturale” all’Università degli Studi di Napoli L’Orientale, investo la mia passione per le lingue per scoprire nuove realtà e dimensioni. Attualmente dedita al giornalismo, ritengo la scrittura una forma di comunicazione sublime che ci permettere di condividere esperienze, emozioni e vissuti, avvicinando i lettori ed annullando le distanze.

Adriano Maria Guida

Adriano Maria Guida
Classe ’96, ambientalista e attivista civico. Nasce a Roma, la città eterna. Giovane attivista cattolico impegnato nella lotta contro l’inquinamento globale e la tutela dell’ambiente. Studia “Lettere Moderne” presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Nel 2014 entra a far parte di “Legambiente”, una delle più importanti associazioni ambientaliste d’Italia. Il suo impegno nel mondo giovanile e nell’associazionismo inizia già nel periodo scolastico. Negli anni del liceo, infatti, ha ricoperto la carica di rappresentante alla Consulta Provinciale degli Studenti di Salerno per l’“IIS Parmenide” di Vallo della Lucania dove ha conseguito il diploma di maturità classica. A dicembre del 2015 ha fondato il Circolo Legambiente “Ancel Keys” Torchiara- Alto Cilento, di cui è Presidente. Attualmente è anche membro del consiglio direttivo di Legambiente Campania e riveste la carica di vicecoordinatore del Coordinamento Provinciale dei Forum dei Giovani della Provincia di Salerno. Il suo motto è “pro veritate adversa diligere” che significa “per amore della verità amare le cose avverse”.
Curerà la rubrica “L’Altra Chiesa

Christian Liguori
Classe ’97, studente laureando di “Archeologia e Storia dell’Arte” all’Università degli Studi di Napoli Federico II. Dopo aver conseguito una laurea triennale in “Beni Culturali e Discipline delle Arti e dello Spettacolo” all’Università degli Studi di Salerno, e pubblicato “Paolo Barca e la frantumazione della logica cerebrale umana”, un saggio di cinema sul regista Mogherini, ha maturato esperienze in svariati campi: dalla pubblicazione di articoli per un blog e una redazione online, a quella di filmati su YouTube e pagine Facebook; dalla partecipazione come interprete in spettacoli teatrali e cortometraggi, all’attivismo associativo per la cultura e l’ambiente. Di recente anche conduttore web-televisivo (un tempo radiofonico), è da sempre specializzato in recensioni di film.
Curerà la rubrica “Il Cinema secondo Liguori

Rosario Madaio
Classe ’96, abita a Castelcivita, in provincia di Salerno. Chi vuole fare il giornalista stringe due patti, uno col passato e uno col futuro: col passato lo stringe per evitare di farsi influenzare da eventi già noti, col futuro per non affrettare i tempi e rimanere radicato nel presente. Il giornalista è uno storico del presente, e in quanto tale deve aderire alle leggi della società in cui vive, ma nel frattempo distaccandosene quando scrive.
Curerà la rubrica “Noi Giovani in Europa

Giuseppe Manzolillo
Classe ’94, sono nato a Napoli, ho vissuto sin da bambino nel Vallo di Diano, dove ancora oggi vive perennemente una parte del mio cuore, a Teggiano. Sono affascinato dalle storie che raccontano gli artigiani mentre lavorano il ferro o fabbricano mobili, mi incuriosisce conoscere le storie antiche, i misteri e le leggende di quella che fu la mia gente. Adoro l’odore che proviene dai frantoi a fine novembre, il sapore delle mozzarelle calde e il suono della segheria dietro casa. Mi piacciono le montagne cilentane, le Highlands scozzesi e le colline verdi irlandesi. La mia curiosità per la natura e per la scienza, si è concretizzata con l’avvio al percorso di studi presso l’Università di Bologna, che si è conclusa con la laurea in “Scienze e Tecnologie Agrarie”. Ho sempre cercato di dare un contributo alla mia comunità, mi sono impegnato diversi anni coordinando il Forum dei Giovani di Teggiano, dove ho conosciuto splendidi compagni. Amo Martina con cui vivo a Siena, dove lavoro in uno studio professionale. Mi occuperò di scienze, ambiente e agricoltura. Credo nell’umanità.
Curerà la rubrica “Alla ricerca del Genius Loci

Federico Mazza
“Esploratore gastronomico” dalla nascita. Amante della vita, del vino e del buon cibo. Raccontare i sacrifici di aziende e persone è la mia passione.
Curerà la rubrica “Gocce di Gusto

Vincenzo Oliva
Classe ’97, studente della facoltà di “Scienze e Tecnologie Alimentari” presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Residente a Casali di Roccapiemonte, in provincia di Salerno, è appassionato di cibo ed alimentazione. Da sempre molto legato al territorio campano, ne apprezza arte e tradizioni, oltre che il cibo tipico. Nel tempo libero svolge l’attività di arbitro di calcio, infatti, è attualmente iscritto all’Associazione Italiana Arbitri alla sezione “N. De Felice” di Nocera Inferiore.
Curerà la rubrica “Pianeta Food

Mario Orlando
Classe ’94. Ho frequentato il Liceo Classico “G. B. Vico” di Nocera Inferiore. Nel 2015 mi trasferisco a Bologna per studiare diritto, lì intraprendo un percorso di crescita culturale fatto di sperimentazione, soddisfazioni, sconfitte ed un’insaziabile passione per il confronto. Ambientalista, socio fondatore delle associazioni “Ridiamo vita al castello” e “Controcorrente – per il Sarno che verrà”. Insofferente alle discriminazioni. Amo il giornalismo, la letteratura greca ed il mare, quando non c’è sole.
Curerà la rubrica “Sentieri, Storie e Territori

Francesco Pannullo
L’internet è il paese che amo, qui ho le mie radici, le mie speranze e i miei orizzonti. Nasco a Salerno ma vivo in provincia, ho 30 anni, – quasi – una laurea in “Scienze della Comunicazione” all’Università degli Studi di Salerno. Negli anni ho lavorato per varie agenzie di marketing e comunicazione, ora lavoro come Community Manager a “Palazzo Innovazione” e collaboro con il “Giffoni Film Festival” e organizzo insieme ad un team magnifico il “TEDx Salerno”. Sono appassionato del mondo Tech, di videogiochi e di tanto altro. Ah, poi mi piacciono pure i fenicotteri, però quello è un altro discorso.

Alfonso Pepe
Classe ’96, giurista nella vita di tutti i giorni, politico ed arbitro di calcio per passione. Adoro mettermi in gioco nel fare cose diverse poiché le nuove esperienze permettono di adattarci alla quotidianità che ci offre la vita. Durante la settimana sono un praticante avvocato, nel weekend – mentre Clark Kent diventa Superman – vesto i panni dell’antieroe per seguire la mia passione di arbitro, diventando decisamente l’uomo più odiato, sul campo di calcio, da tutti, addetti ai lavori e tifosi. Politico per amore, critico a giorni alterni, sono fatto per stare in squadra e per dirigere, punto debole sicuramente l’ascolto, un po’ troppo testa dura.
Curerà la rubrica “Dritto per D(i)ritto

Michela Puppolo
Vivo a Buonabitacolo, un piccolo paesino del Vallo di Diano, in provincia di Salerno. Dopo la maturità turistica, m’iscrivo alla facoltà di “Filosofia”, per vocazione. Amo la poesia e la cultura locale, la psicoanalisi e le “lettere”, in particolare, sono affascinata da Dostoevskij e dalla letteratura russa. Compagni del mio cammino sono Troisi e il dialetto, la montagna, la musica cantautorale e i gatti.
Curerò la rubrica “Sentieri, Storie e Territori

Lucia Stella Rizzo
Classe 2003, battipagliese, prossima al conseguimento della maturità presso il Liceo statale delle Scienze Umane “Regina Margherita” di Salerno. Da circa un anno mi sono avvicinata all’emozionante mondo della scrittura, perciò, sono davvero felice di mettermi in gioco, per la prima volta, grazie alla collaborazione giornalistica con “Il Quotidiano online”. Nei prossimi mesi sarò chiamata a definire meglio le mie idee per il percorso di studi universitari da intraprendere affinché sia propedeutico alla formazione giornalistica, anche se, soprattutto in questo settore, è l’esperienza che offre la migliore preparazione. Per quanto concerne, invece, i miei interessi, la pandemia e la conseguente quarantena hanno contribuito a rendermi più sensibile alle tematiche d’attualità e a consolidare quelle che sono le mie passioni, quali la comunicazione giornalistica, radiofonica o televisiva, la fotografia e lo studio delle scienze sociali.

Pasqualina Santamaria
Vive da sempre in un paese della bassa Ciociaria. Cresciuta tra la natura e gli animali, con una spiccata empatia verso tutti gli esseri viventi, dopo il conseguimento della maturità al Liceo Linguistico “Marco Tullio Cicerone” a Formia, inizia gli studi presso il Dipartimento di Medicina Veterinaria all’Università degli Studi di Napoli Federico II, e, contestualmente, comincia a lavorare come commessa in un negozio per animali. Dopo anni di volontariato, nel 2015 è una dei soci fondatori di “Bastardi di Razza”, associazione impegnata nel recupero e nelle adozioni di cani e gatti abbandonati: essa mira sia a promuovere una cultura del rispetto sia a sensibilizzare sulle tematiche di prevenzione e di lotta al randagismo.
Coniugare tutti gli impegni, spesso, non è semplice, ma la speranza di un futuro migliore è un motore potente che non fa arrendere.
Curerà la rubrica “Anima(li) come noi

Mirko Scermino
Classe ’96, laureato in “Scienze Politiche e delle relazioni Internazionali” e laureando in “Global Studies and Ue, Policies for European Union Strategies”. Appassionato fin da bambino al calcio, ho ricoperto il ruolo di dirigente sportivo nella società di calcio Cavese 1919 dal 2017 al 2020. Sono attivo da anni nel mondo dell’associazionismo nella mia città dove ricopro il ruolo di consigliere del Forum dei Giovani di Cava de’ Tirreni da cinque anni. Da settembre 2020 sono segretario cittadino dei Giovani Democratici.
Curerà la rubrica “Sentieri, Storie e Territori

Pierpaolo Luigi Senatore
Classe ’87. Destinato all’avvocatura dopo aver conseguito la maturità classica presso il liceo classico G.B. Vico di Nocera Inferiore, si iscrive alla facoltà di giurisprudenza presso l’Università Federico II di Napoli, convinto di dover proseguire la tradizione di famiglia. Dopo tre anni di studio del diritto capisce che quel percorso non si confà alla propria personalità e decide di iscriversi alla facoltà di Design, Comunicazione e Marketing per completare gli studi. Persuaso che per trovare la propria strada sia necessario fare diverse esperienze, cambia spesso lavoro cercando di trovare ciò che davvero lo appassiona. Per puro caso capisce che la sua vera vocazione è scrivere e che la sua più grande aspirazione è quella di diventare un giornalista capace di raccontare dei tempi che corrono con coraggio, passione ed onestà intellettuale. Sempre alla ricerca di nuovi stimoli, serafico e con una naturale propensione al dialogo, predilige scrivere di attualità, arte, cultura, turismo, territorio, sociale e ambiente, ossessionato dalle moto.

Antonio Siani
Classe ’89, psicologo-psicoterapeuta, vive a Castel San Giorgio. Appassionato (non praticante) di sport, in particolare di calcio, nutre interessi anche per la lettura e per la musica.
Dopo essersi diplomato presso il Liceo Scientifico “N. Sensale” di Nocera Inferiore, si iscrive alla facoltà di “Psicologia” dell’allora Seconda Università degli Studi di Napoli.
Dopo essersi laureato, svolge diversi tirocini, tra cui, al Servizio Dipendenze di Cava de Tirreni, al Distretto di Salute Mentale di Nocera Inferiore e presso il Servizio di Psichiatria del nosocomio nocerino “Umberto I”. È durante queste esperienze che ha potuto conoscere le problematiche e i bisogni del territorio in cui vive. In seguito, si è occupato di formazione e di insegnamento, dando spazio anche ai campi estivi per bambini e ragazzi, esperienza che gli ha permesso una crescita non solo professionale ma anche e soprattutto umana.
Attualmente si occupa di Disturbi dell’Apprendimento, Disturbi d’ansia, disturbi depressivi e autismo, oltre ad essere consulente psicoterapeuta presso una RSA della zona.
Curerà la rubrica “ApertaMente

Marianna Sorrentino
Classe ’92. Divoratrice di libri e grafomane sin dalla tenera età. Classicista per formazione e per vocazione. Ama scoprire ed interessarsi a qualsiasi cosa riguardi la Letteratura, l’Arte ed i Mezzi Comunicativi.
È un insieme di paradossi. Vulcanica, Riflessiva, ma anche Impulsiva.
L’ironia ed il sarcasmo con cui “castigat ridendo mores” sono impressi nel suo DNA ed ama usarli per esprimere le sue idee rendendole leggere, ma nello stesso tempo pungenti.
Curerà la rubrica “Ante Litteram


Michele Speranza
Classe ’96, originario di Caselle in Pittari, piccolo borgo del basso Cilento.
Ama continuamente mettersi in gioco e affrontare nuove sfide.
Giovane attivo e dinamico, appassionato di politica e attivo nel sociale.
Importante è il ruolo che riveste l’associazionismo nel suo percorso di crescita personale e culturale: è membro del direttivo della Pro Loco cittadina, vicecoordinatore del Forum dei Giovani comunale e rappresentante degli studenti in seno al consiglio didattico alla facoltà di “Giurisprudenza” all’Università degli Studi di Salerno.
Tutto ciò che si fa bisogna farlo con passione, entusiasmo e in libertà, senza mai arrendersi, il suo motto.

Gerardo Striano
Classe ’85 (la miglior annata di sempre!), laureato in Economia Aziendale.
Amante dello sport, della buona cucina e delle belle donne. L’interesse per il calcio, in particolare, mi ha visto impegnato in più vesti: calciatore, allenatore ed arbitro a livello dilettantistico ed amatoriale. Ora seguo con particolare interesse le competizioni calcistiche nazionali ed internazionali sia delle categorie maggiori che inferiori.
La fiamma che arde, da sempre, dentro di me mi ha reso, di fatto, un grande cultore di politica, infatti, partecipo attivamente alle vicende partitiche a carattere sia locale che regionale. Odio chi non mantiene la parola data e chi non rispetta l’opinione altrui, infatti, al mio avversario riporto convintamente quest’aforisma di Voltaire: “Io combatto la tua idea, che è diversa dalla mia, ma sono pronto a battermi al prezzo della mia vita perché tu, la tua idea, possa esprimere liberamente”.

Marco Visconti
Classe ’92, attualmente risiede a Pagani.
All’Università degli Studi di Napoli Federico II, ha conseguito prima la laurea triennale in “Storia” nel 2015 e poi la laurea magistrale in “Scienze Storiche” nel 2017 con voto 110/110 e Lode. Ha partecipato al concorso di letteratura VII Premio internazionale “Giovanni Bertacchi” classificandosi come finalista con la poesia “Vita Nuova”. Ha scritto una intrigante silloge poetica, dedicata alle maschere e ai personaggi carnevaleschi più noti, per la collana poetica “Logos” vol. 25 appartenente alla casa editrice “Dantebus”. Una sua poesia è stata selezionata dal prestigioso catalogo “Arte in quarantena” organizzato da Paolo Liguori, direttore di TGcom24, e da Salvo Nugnes, curatore d’arte. È giornalista pubblicista dal 22 luglio 2020 e ha scritto per “Vesuvio Live” e “Le Cronache”. Promotore di significativi eventi culturali, tra cui un convegno sul beato Tommaso Maria Fusco realizzato il 1° dicembre 2019 nel Cenacolo di Beato Maria Fusco a Pagani. Attualmente insegna italiano e storia presso le scuole secondarie di secondo grado.

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?