Breaking News

La strada è la vita – Recensione di “On the road” (Salles, 2012)

Sono finite le vacanze e siamo tutti un po’ giù di morale? Pensiamo alle cose belle, al ritorno della rubrica, di un cinema che è lieto di scaldarci anima e cuore, e che non muore mai: pensiamo alla vita!

Viene in mente così la metafora della strada, che dal “tutto scorre” di Eraclito all’associazione avventurosa ed esistenzialistica alla Kerouac ci mette poco per arrivare: sempre restando in tema di chilometri!

CINEBLOG01

Tratto dall’omonimo romanzo dell’appena citato esponente della letteratura americana, “On the road” è un film del 2012 diretto da Walter Salles ed interpretato da attori come Steve Buscemi, Elisabeth Moss, Alice Braga, Danny Morgan, Terrence Howard, Garrett Hedlung.

Nelle immagini e nei dialoghi emerge con vivacità tutto il vitalismo su cui poggia il testo americano, anche se si trascura l’equilibrio che aveva reso l’opera di Kerouac un capolavoro, ovvero quel buon dosaggio tra irrazionalità dal sapore di “sesso, droga e rock’n’roll” e un insieme di riflessioni filosofico-esistenziali che, pur presenti nel lavoro di Salles, occupano un posto minore, preferendo dunque il regista schiacciare più il pedale dell’erotismo.

QUINLAN.IT

“On the Road” di Kerouac è un inno ai pazzi, alla vita, in particolar modo al valore per l’autore considerato come il fondamentale: l’amicizia. Salles lo coglie pienamente e consente allo spettatore di fare altrettanto durante e dopo la visione, specie in conclusione quando l’arrivederci tra i due amici protagonisti Sal e Dean è toccante, da brividi.

Dean e Sal viaggiano, corrono, folleggiano di continuo anche sbagliando, ma è così che vivono: la loro esistenza non è una fuga dalla realtà o dal mondo, che loro esplorano, sperimentano senza vergogna e provano anche ad affrontare di petto, bensì dalla società americana e quelle sue regole codificate che, in fondo forse non stanno bene nemmeno a chi le ha imposte.

Valutazione: Ottimo 🌟🌟🌟🌟

IL QUOTIDIANO ONLINE 2021 • RIPRODUZIONE RISERVATA

EXPLOREMORE

di Christian Liguori

Classe '97, studente laureando di “Archeologia e Storia dell'Arte” all’Università degli Studi di Napoli Federico II. Dopo aver conseguito una laurea triennale in “Beni Culturali e Discipline delle Arti e dello Spettacolo” all’Università degli Studi di Salerno, e pubblicato “Paolo Barca e la frantumazione della logica cerebrale umana”, un saggio di cinema sul regista Mogherini, ha maturato esperienze in svariati campi: dalla pubblicazione di articoli per un blog e una redazione online, a quella di filmati su YouTube e pagine Facebook; dalla partecipazione come interprete in spettacoli teatrali e cortometraggi, all’attivismo associativo per la cultura e l’ambiente. Di recente anche conduttore web-televisivo (un tempo radiofonico), è da sempre specializzato in recensioni di film. Curerà la rubrica “Il Cinema secondo Liguori”

Vedi di più

Angri – Al via “Vinfest” 2021, la 1°edizione della festa del vino

Saranno più di venti le migliori cantine italiane presenti a Vinfest 2021, il festival del vino che si svolgerà ad Angri nei giorni 10 e 11 dicembre 2021.

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?