Breaking News

Primavera: il canto della bella stagione di Sandro Botticelli

Con l’arrivo della primavera, proponiamo una delle opere che può meglio rappresentare l’avvento di questa stagione, un capolavoro della storia dell’arte rinascimentale e non solo

La “Primavera” di Botticelli è un dipinto a tempera su tavola realizzato intorno al 1480 e conservato oggi all’interno della Galleria degli Uffizi a Firenze.
È considerata una delle opere più celebri del Rinascimento italiano, eseguita per Lorenzo di Pierfrancesco de’ Medici, cugino di Lorenzo il Magnifico.

L’opera è composta da nove personaggi ispirati alla mitologia classica e va letta da destra verso sinistra.

A destra troviamo Zefiro, vento primaverile che si invaghisce della ninfa Clori, seducendola e rendendola feconda. Da questa unione Clori viene trasformata in Flora, divinità della primavera, avvolta in un abito fiorito e intenta a spargere dei fiori.

Al centro dell’opera appare Venere, la figura chiave dell’opera, che qui rappresenta la Venere-Humanitas: ovvero il simbolo dell’amore spirituale e neoplatonico. La donna è incorniciata da una pianta di mirto e sopra di lei troviamo Cupido che sta lanciando una freccia verso le tre Grazie sulla sinistra. Queste ultime sono vestite con veli leggeri mentre sembrano volteggiare in una danza armonica. Infine, abbiamo l’ultimo personaggio, Mercurio, con i classici calzari alati, intento a scacciare le nubi con il caduceo.

Nell’opera, quindi, si passa dall’amore passionale e terreno di Zefiro e Clori all’amore spirituale e platonico di Venere.
Ancora oggi ci sono tante interpretazioni differenti dell’opera, che resta avvolta da un’aura di mistero appunto per i suoi messaggi simbolici e interpretativi.

Le immagini sono state riprese dal sito www.wikipedia.org

© IL QUOTIDIANO ONLINE • 2024 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Ilenia Scermino

Vedi di più

Il meglio del Salone del Libro di Torino 2024

È ormai trascorsa una settimana dall'edizione 2024 del Salone del Libro di Torino, una kermesse culturale che contribuisce ad esaltare la città sabauda in Italia e nel Mondo, visto che spesso è tanto sottovalutata.

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?