Breaking News

Prima Categoria, vetta solitaria a + 5 per il Sant’Egidio

Girone E. La gara dello scorso 26 marzo, giocata allo stadio comunale “A. Spirito” di Sant’Egidio del Monte Albino, ha visto la squadra di casa affermarsi nettamente, con forza, sugli avversari del Gragnano Calcio 1939: la compagine ospite, essendo in piena corsa play off, ha subito, quindi, una battuta d’arresto significativa. Al termine dell’11° giornata di ritorno, infatti, il Sant’Egidio Calcio, con le 8 reti messe a segno, si conferma capolista del girone campano della Prima Categoria, con ben 54 punti. Si ferma, invece, al secondo posto, a -5, il Vietriraito 1970 che non va oltre il pareggio a Piedimonte contro il Fidelis Agro.

Partenza sprint per i padroni di casa con Perito che, ben lanciato da Tortora, manca di poco il bersaglio. Al minuto 8 è, invece, il capitano biancoblu Tortora a non sfruttare il lancio di Di Biase. Il goal che apre le marcature arriva poco dopo, al 13′ minuto, quando Tortora restituisce il favore a Di Biase. Al 20′ punizione battuta da Tortora che finisce di poco al lato. Al 24′ è Perito a seminare il panico nella difesa avversaria ma la sua conclusione viene bloccata da Poliandri. Al 28′ fraseggiano Perito e Tortora per liberare la conclusione del primo che termina di poco al lato. È ancora Perito al 30′ che manca il raddoppio calciando di poco sopra la traversa. Raddoppio che arriva al 33′ grazie allo stacco poderoso di Ferraioli Aniello che era salito dalla difesa per sfruttare il cross da calcio di punizione di Perito. Al 40′ è, invece, l’altro centrale, Del Nunzio, a mancare il goal da corner. Al 42′ clamoroso salvataggio sulla linea di Abagnale dal tiro di Di Biase.

Le tante occasioni del primo tempo si ripetono anche nel secondo: in questo caso, però, si concretizzano in goal per i leoni del Sant’Egidio Calcio. Il primo arriva al 52′ con Di Biase che sfrutta l’abile cross di Tortora e un’uscita avventata di Pescina, per trovarsi da solo davanti la porta e segnare il suo 20′ score personale in questa stagione. La partita è in cassaforte ma i padroni di casa non si fermano e in 6 minuti arrivano 5 goal. Segna al 54′ Perito che sfrutta una bella verticalizzazione del capitano biancoblu Tortora. Risponde al 58′ Aprea con una volée spettacolare da assist di Perito dalla sinistra. Al 62′ è il turno di Tortora che, ben servito dal lancio di D’Auria, supera il portiere e gonfia la rete. Al 66′ punizione dalla distanza, batte Perito che la gira sul primo palo e segna un goal spettacolare e realizza la sua doppietta. Chiude le marcature Rino D’Auria da calcio di rigore: lui che era un ex di questa partita. Dopo l’8 a 0 i padroni di casa attendono il triplice fischio finale per volare ulteriormente, in solitaria, in testa alla classifica. La prossima gara è in trasferta contro il Cava United.

Immagini riprese dal profilo social ufficiale della compagine calcistica dell’Agro nocerino: ASD Sant’Egidio Calcio

Risultato finale: Sant’Egidio Calcio vs Gragnano Calcio 1939 8 – 0

Marcatori:

13′ Di Biase (Sant’Egidio)

33′ Ferraioli A. (Sant’Egidio)

52′ Di Biase (Sant’Egidio)

54′ Perito (Sant’Egidio)

58′ Aprea (Sant’Egidio)

62′ Tortora (Sant’Egidio)

66′ Perito (Sant’Egidio)

70′ D’Auria (Sant’Egidio)

Formazione titolare Sant’Egidio Calcio
De Marinis, Ruocco, Del Nunzio (61′ Catania), Ferraioli (61′ Isoldo), Napolano, Savino (53′ Sorrentino R.), Aprea, Tedesco, Perito (66′ Ferraioli G.), Di Biase (53′ D’Auria), Tortora. Allenatore: Fontanella Giovanni

Formazione titolare Gragnano Calcio 1939
Poliandri, Parlato, Di Donna, Abagnale. Pescina (57′ Striano), Sicignano, Vertolomo F. (50′ Coppola), Tramontano (67′ Tramparulo), Marrazzo, Varriale, Cascone (57′ Nastro). Allenatore: Borriello Giovanni

Arbitro: Capone Virginio (Sezione AIA di Napoli)

© IL QUOTIDIANO ONLINE 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Sergio Claudini

Classe 2000. Dopo aver conseguito la maturità classica al Liceo Classico “G. B. Vico” di Nocera Inferiore, nel 2019 si iscrive alla facoltà di “Scienze dei Beni Culturali”, indirizzo archeologico, all’Università degli Studi di Salerno. L’amore verso l’arte e la bellezza in generale, lo ha spinto fin dai banchi del liceo a coltivare diverse passioni, prime fra tutte la lettura, la scrittura e il teatro. Muove i primi passi nel campo dell’attivismo studentesco, entrando a far parte del collettivo “Nessun Esclus”. Inizia ad occuparsi dell’organizzazione di eventi per sensibilizzare sulla discriminazione di genere, ma anche manifestazioni studentesche e proteste ambientaliste, tra cui quelle organizzate da “Fridays For Future”. Un laboratorio che lo ha condotto verso nuove realtà associative, tra cui, l’associazione “Ridiamo vita al castello”. Coniuga gli impegni scolastici con quelli associativi, cavalcando l’onda di una crescente passione che tuttora lo alimenta e gli dà la grinta necessaria per indignarsi e provare a cambiare alcuni aspetti della realtà che lo circonda. Per lui, i sogni non vanno depositati sottochiave in un cassetto, anzi, devono essere realizzati. Curerà la rubrica “Noi siamo Tempesta: parola ai 2000”

Vedi di più

“Finalmente l’alba”: il Caso Wilma Montesi al Cinema

Claustrofobico continuamente in tensione. Dal bianco e nero al colore, dal film nel film al lungometraggio stesso.

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?