Breaking News

Quel ponte tibetano costruito accanto ad un castello normanno

Laviano: uno tra i paesi più colpiti dal terremoto d’Irpinia, vicinissimo alla zona dell’epicentro e tristemente noto alle cronache del tempo per questo infausto motivo. Oggi raccontiamo un altro volto della cittadina in provincia di Salerno

Laviano fu quasi totalmente distrutta dall’intensità del terremoto, quel 23 novembre del 1980; nella ricostruzione il centro abitato venne addirittura ricollocato. Del nucleo abitativo originario rimane oggi ben poco: poche costruzioni abbandonate, la chiesa di Santa Maria della Libera e l’antico castello.
Le sue origini normanne lo attestano attorno al X secolo, periodo al quale risalgono le fortificazioni normanne e sveve nella zona lucana.
Fu il conte Guglielmo a predisporne la costruzione con una posizione strategica di difesa e di controllo. Con i secoli la fortezza ha acquisito la conformazione che oggi possiamo parzialmente osservare, mantenendo la sua funzione difensiva senza mai diventare dimora nobiliare.
Nell’assetto edilizio del castello, attorno alla corte interna si alzavano due o tre piani intervallati da torri angolari; alcune facciate erano arricchite da decori.

Negli ultimi anni quest’area è stata grandemente rivalutata; dopo l’abbandono causato dal sisma, Laviano trova il modo di attirare visitatori, abbinando cultura, natura ed esperienza adrenalinica. Poco distante dal castello, infatti, è stato inaugurato nel 2015, nel cuore della Riserva Naturale Monti Eremita-Marzano, un ponte tibetano.

Sospeso a circa 80 metri di altezza, il ponte collega la zona del castello con vari sentieri naturalistici dal panorama straordinario, attraversando “via etere” il vallone che sovrasta le Gole di Laviano, definite la “laguna blu” della Valle del Sele.
Il ponte tibetano, che copre una lunghezza di 90 metri ed è costruito totalmente in acciaio, si pone l’obiettivo di unire la Valle e di creare posti di lavoro in maniera sostenibile e in pieno contatto con la natura. Un’esperienza senz’altro vietata a chi soffre di vertigini!

L’immagine è stata ripresa dalla Pagina Facebook “Ponte Tibetano Pro Loco Laviano”.

© IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Rosa Elefante

Studentessa non ancora esaurita, idealista non ancora disillusa, sognatrice non ancora sveglia. Curerà la rubrica “Sentieri, Storie e Territori”

Vedi di più

“Finalmente l’alba”: il Caso Wilma Montesi al Cinema

Claustrofobico continuamente in tensione. Dal bianco e nero al colore, dal film nel film al lungometraggio stesso.

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?