Breaking News

Il Cinema secondo Liguori

“Il Cinema secondo Liguori”

di Christian Liguori

Con la rubrica “Il Cinema secondo Liguori”, ogni domenica sera, potremo leggere piacevoli recensioni, aneddoti, curiosità, appunti di cultura cinematografica, e tanto, tanto altro, secondo la visione di una persona dotata di senso critico, ma non un critico: secondo Liguori!
© IL QUOTIDIANO ONLINE – 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA

Conversazione con Emiliano Masala, attore per caso che con coraggio ha tracciato la strada

Premio Ubu come miglior attore, divenuto interprete di teatro e cinema per caso, Masala porta avanti la sua strada nell'arte con coraggio.

Leggi di piu »

Conversazione con Enrico Giacovelli, il “critico della Commedia all’Italiana”

Lo sguardo di un critico è fondamentale per comprendere la realtà di oggi: parla Enrico Giacovelli, il "critico della Commedia all'Italiana".

Leggi di piu »

Conversazione con Stefano Ambrogi, il gigante buono del teatro e del cinema italiani

Attore teatrale e cinematografico, caratterista comico e interprete drammatico di spessore sui palcoscenici d'Italia, Stefano Ambrogi è il gigante buono del mondo dello spettacolo nazionale.

Leggi di piu »

Conversazione con Piero Pacchiarotti, presidente del Festival Cinematografico di Civitavecchia

Passione Cinema, curiosità e desiderio di mettersi in gioco per realizzare un sogno e renderlo accessibile agli altri: grande Pacchiarotti!

Leggi di piu »

Conversazione con Enrico Vanzina: dalla scrittura alla regia passando per il cinema

Dal padre Steno a Carlo, suo fratello, Enrico Vanzina oggi festeggia il compleanno e per auguragli serenità e nuove ispirazioni, l’abbiamo intervistato ripercorrendone la carriera. 

Leggi di piu »

Conversazione con Sergio Martino, il regista più cult del cinema italiano

Nella sua autobiografia "Sergio Martino. Mille peccati… nessuna virtù?" si definisce regista trash emerito, poiché in seguito è stato rivalutato dalla critica sia in Italia che all’estero.

Leggi di piu »

Conversazione con Giuliano Montaldo, il regista italiano che ha sconfitto l’intolleranza

Cinema e Storia, Cinema e Società, Cinema e Politica, Cinema e Religione: straordinarie le tematiche, intense quanto i tempi di lavorazione dei grandi film diretti da Giuliano Montaldo, che oggi compie 92 anni.

Leggi di piu »

Il Taccuino • Laurea Dott. Christian Liguori

Il nostro collaboratore Christian Liguori è neo dottore magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte

Leggi di piu »

Conversazione con Dora Romano, gentile signora del teatro italiano e signora Gentile del cinema di Sorrentino

Attrice di teatro affermata, Dora Romano ha attraversato un cambio di passo nella sua carriera grazie all’incontro con il regista Saverio Costanzo, con il quale ha lavorato per L’amica geniale interpretando la maestra Oliviero.

Leggi di piu »

“Incastrati”, ovvero: una serie, tutti i film by Ficarra & Picone

Capodanno 2022 c’ha fatto proprio un bel regalo: l’uscita su Netflix della prima serie televisiva targata Ficarra & Picone, “Incastrati”, e si parla già di sequel a buon ragione.

Leggi di piu »

No, io non ti voglio ricordare Monica bella: speciale tributo alla Vitti

Embè, ce l’abbiamo avuta noi italiani questa grande donna di teatro e cinema, che partendo dall’incomunicabilità del cinema di Antonioni ha mostrato al mondo intero cosa voglia dire essere una comica, e poi un’attrice.

Leggi di piu »

Conversazione con Gordiano Lupi, attento rivalutatore della “commedia sexy” e del “cinema di genere”

A tu per tu con Gordiano Lupi, il critico cinematografico toscano che rivaluta commedia erotica all'italiana e cinema di genere.

Leggi di piu »

Se ne va l’ultima regista intellettuale di un’Italia già morta intellettualmente: addio a Lina Wertmüller

Oggi è un giorno triste per un Paese come l'Italia: già morta intellettualmente, la nostra nazione piange adesso anche l'ultima grande regista intelligente, saggia ed ironica del nostro cinema, l'ultima immensa regista italiana internazionale.

Leggi di piu »

Conversazione con Giulio Farnese, che vive come una scheggia nel nome dell’Arte

"Il teatro è una forma di felicità interrotta dall’esistenza”. Queste le sue profonde parole sul suo sito ufficiale. Pittore, attore, regista, insegnante di disegno e storia dell’arte, di dizione e di teatro, Giulio Farnese è un artista a 360 gradi, in teoria e pratica, che ha debuttato sul palcoscenico alla fine degli anni ’60.

Leggi di piu »

Conversazione con Giulia D’Alessandro e la sua vita carica di racconti e di musica

Cantante, cantautrice, conduttrice, organizzatrice di eventi socio-culturali, docente, musicoterapeuta. In campo musicale vanta oltre 25 anni di attività e numerosi consensi in Italia e all’Estero. Da annoverare i seguenti traguardi: semifinalista nazionale nel 2002 dell’Accademia di Sanremo e nel 2018 semifinalista nazionale di Area Sanremo Tim.

Leggi di piu »

“Io sono Babbo Natale”, ma prima devo diventare un essere umano: recensione dell’ultimo film di Proietti

Recensione dell'ultimo film di Gigi Proietti uscito postumo: "Io sono Babbo Natale", per la regia di Edoardo Falcone.

Leggi di piu »

Conversazione con Alessia Bottone, la regista de “La Napoli di mio padre”

Dialogo con la Bottone, giornalista poi diventata regista: "La Napoli di mio padre" è il suo lavoro degno di nota e premi, ma è solo l'inizio

Leggi di piu »

Sfascio e riconciliazione nei “Tre piani” di Nanni Moretti

Distribuito nelle sale italiane lo scorso 23 Settembre e già in corso al Festival di Cannes recentemente tenutosi, il nuovo film di Nanni Moretti (cast principale: Margherita Buy, Nanni Moretti, Riccardo Scamarcio, Adriano Giannini, Alba Rohrwacher) è pronto ad accogliere spettatori, tra appassionati dell’artista tuttofare, critici incerti e semplici curiosi. Ma fino a che punto ne vale la pena? Il Cinema secondo Liguori lo sostiene, ma non ne trascura le negatività. MEDIUM Il regista di “Tre piani” (2021), adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Eshkol Nevo, è qui alla sua prima scrittura da un soggetto non personale. Fin dall’inizio getta le …

Leggi di piu »

Breve storia di un’Italiana: l’iconica Sophia Loren

La bellissima diva del cinema Sophia Loren ha compiuto 87 anni: ecco un breve ritratto per cogliere le sfaccettature di un'iconica Italiana.

Leggi di piu »

Conversazione con Simona Di Bella, giovane scommessa del cinema italiano

Intervista Simona Di Bella

L'attrice Simona Di Bella è una giovane scommessa nel panorama del cinema italiano di oggi: una piacevole conversazione per capirla meglio!

Leggi di piu »

Conversazione con Roberta Morzetti, artista a tutto tondo

Che piacevole conversazione con l'artista a tutto tondo Roberta Morzetti: dalla scultura al cinema, tante passioni vissute intensamente.

Leggi di piu »

Conversazione con David Mastinu, lo sceneggiatore-regista la cui vita è già un film

David Mastinu è sceneggiatore e regista di cinema e teatro. Oggi lavora a 360 gradi nel mondo dello spettacolo italiano, avendo avuto come insegnanti gli sceneggiatori Ugo Chini (l’italiano in questione più premiato ai David di Donatello), Ezio Abate e Marcello Olivieri, e il regista-sceneggiatore Ciro D’Emilio. Ha frequentato anche un’accademia teatrale di Roma, fatto workshop di regia, ma il suo primo ruolo è la scrittura scenica. Conversare con lui è stata anche un’occasione di riscoperta delle “normali” definizioni dei diversi ruoli del teatro e della settima arte: sotto un’altra prospettiva! Quando hai cominciato ad amare il mondo dello spettacolo? …

Leggi di piu »

Se ne va il divo del cinema francese Jean-Paul Belmondo

È appena scomparso nella sua casa all’età di 88 anni il popolarissimo attore francese Jean-Paul Belmondo. TGCOM24 Figlio d’arte intesa come figurativa, nel senso di padre scultore e di madre pittrice, ha mosso i primi passi nel teatro, esordendo con classici come “L’avaro” di Molière e “Cyrano de Bergerac” di Rostand. Apprezzato quasi fin da subito nella sua terra, divenne iconico anche in Italia a partire da uno dei capolavori di Vittorio De Sica, “La ciociara” (1960). La critica, però, lo iniziò a consacrare a partire da “Fino all’ultimo respiro” di Godard dello stesso anno, per cui si può indissolubilmente …

Leggi di piu »

La vittoria delle “uguali diversità” – Recensione di “Tutto su mia madre” (1999, Almodóvar)

Giugno è stato il mese del Pride, per celebrare l’amore universale e vario in tutto il mondo. Spiace che ci sia ancora il bisogno di ribadirlo in questa società, ma se una mano può darla il cinema tanto di guadagnato! “Tutto su mia madre” è una pellicola ormai passata alla storia, e non si dimentica nemmeno il suo tocco avanguardistico alle soglie del Terzo Millennio. Quando il “sopra le righe” riesce a non sganciarsi dalla realtà parliamo del cinema di Pedro Almodóvar. MY MOVIES In particolare, però, forse il suo viaggio interiore/esteriore più vitalistico, emozionale e sensazionalistico nello stesso tempo …

Leggi di piu »
error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?