Breaking News

L’Opinione

Conversazione con Emiliano Masala, attore per caso che con coraggio ha tracciato la strada

Premio Ubu come miglior attore, divenuto interprete di teatro e cinema per caso, Masala porta avanti la sua strada nell'arte con coraggio.

Leggi di piu »

Conversazione con Antonio Tropiano, lo “scultore della Parola”

Affascinato da tempo dal suo potere evocativo, lo scultore Antonio Tropiano ricerca l'etimologia della Parola e la fa rivivere nella scultura.

Leggi di piu »

Conversazione con Enrico Giacovelli, il “critico della Commedia all’Italiana”

Lo sguardo di un critico è fondamentale per comprendere la realtà di oggi: parla Enrico Giacovelli, il "critico della Commedia all'Italiana".

Leggi di piu »

Conversazione con Sergio Martino, il regista più cult del cinema italiano

Nella sua autobiografia "Sergio Martino. Mille peccati… nessuna virtù?" si definisce regista trash emerito, poiché in seguito è stato rivalutato dalla critica sia in Italia che all’estero.

Leggi di piu »

“Incastrati”, ovvero: una serie, tutti i film by Ficarra & Picone

Capodanno 2022 c’ha fatto proprio un bel regalo: l’uscita su Netflix della prima serie televisiva targata Ficarra & Picone, “Incastrati”, e si parla già di sequel a buon ragione.

Leggi di piu »

Bis per Mattarella che resta al Quirinale per il prossimo settennato

Per superare l'impasse degli ultimi sei giorni, il 75% dei componenti del Parlamento riunito in seduta comune ha finalmente deciso. La scelta, alla fine, è ricaduta per la seconda volta su Mattarella: il Presidente uscente è stato rieletto e il suo impegno istituzionale continuerà per un secondo mandato

Leggi di piu »

«I valori a noi cari non sono indistruttibili», storia di David Sassoli, un cattolico democratico

Queste le parole del Presidente del Parlamento Europeo in un suo recente discorso. David Sassoli, morto l’11 gennaio 2022, all’età di 65 anni, ci lascia con una grande eredità da custodire gelosamente: la democrazia

Leggi di piu »

Se ne va l’ultima regista intellettuale di un’Italia già morta intellettualmente: addio a Lina Wertmüller

Oggi è un giorno triste per un Paese come l'Italia: già morta intellettualmente, la nostra nazione piange adesso anche l'ultima grande regista intelligente, saggia ed ironica del nostro cinema, l'ultima immensa regista italiana internazionale.

Leggi di piu »

Conversazione con Giulio Farnese, che vive come una scheggia nel nome dell’Arte

"Il teatro è una forma di felicità interrotta dall’esistenza”. Queste le sue profonde parole sul suo sito ufficiale. Pittore, attore, regista, insegnante di disegno e storia dell’arte, di dizione e di teatro, Giulio Farnese è un artista a 360 gradi, in teoria e pratica, che ha debuttato sul palcoscenico alla fine degli anni ’60.

Leggi di piu »

Conversazione con Alessia Bottone, la regista de “La Napoli di mio padre”

Dialogo con la Bottone, giornalista poi diventata regista: "La Napoli di mio padre" è il suo lavoro degno di nota e premi, ma è solo l'inizio

Leggi di piu »

Sfascio e riconciliazione nei “Tre piani” di Nanni Moretti

Distribuito nelle sale italiane lo scorso 23 Settembre e già in corso al Festival di Cannes recentemente tenutosi, il nuovo film di Nanni Moretti (cast principale: Margherita Buy, Nanni Moretti, Riccardo Scamarcio, Adriano Giannini, Alba Rohrwacher) è pronto ad accogliere spettatori, tra appassionati dell’artista tuttofare, critici incerti e semplici curiosi. Ma fino a che punto ne vale la pena? Il Cinema secondo Liguori lo sostiene, ma non ne trascura le negatività. MEDIUM Il regista di “Tre piani” (2021), adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Eshkol Nevo, è qui alla sua prima scrittura da un soggetto non personale. Fin dall’inizio getta le …

Leggi di piu »

Il nostro “J’accuse”: L’inciviltà non vanifichi ciò che l’associazionismo ha creato!

La cultura non allontana l'inciviltà: cronaca e riflessioni sulle ultime vicende di Nocera Inferiore e Cava de' Tirreni.

Leggi di piu »

Ciò che è stato è: la coazione a ripetere

Ciò che suggeriva il giurista napoletano Giambattista Vico a proposito della storia, ovvero dei cosiddetti corsi e ricorsi storici, è facilmente riconducibile al ciclo della vita umana che procede mantenendo dei punti fermi i quali, a volte, possono risultare il più grande ostacolo alla piena realizzazione dell’individuo.

Leggi di piu »

Conversazione con Simona Di Bella, giovane scommessa del cinema italiano

Intervista Simona Di Bella

L'attrice Simona Di Bella è una giovane scommessa nel panorama del cinema italiano di oggi: una piacevole conversazione per capirla meglio!

Leggi di piu »

Se ne va il divo del cinema francese Jean-Paul Belmondo

È appena scomparso nella sua casa all’età di 88 anni il popolarissimo attore francese Jean-Paul Belmondo. TGCOM24 Figlio d’arte intesa come figurativa, nel senso di padre scultore e di madre pittrice, ha mosso i primi passi nel teatro, esordendo con classici come “L’avaro” di Molière e “Cyrano de Bergerac” di Rostand. Apprezzato quasi fin da subito nella sua terra, divenne iconico anche in Italia a partire da uno dei capolavori di Vittorio De Sica, “La ciociara” (1960). La critica, però, lo iniziò a consacrare a partire da “Fino all’ultimo respiro” di Godard dello stesso anno, per cui si può indissolubilmente …

Leggi di piu »

Green pass: il certificato verde che discrimina la gente, i “no vax”

Un altro termine anglicizzato, purtroppo, è entrato a far parte nel nostro vocabolario e si tratta del  green pass. Almeno una volta al giorno, come una preghiera, ripetiamo questo termine o lo sentiamo pronunciare da qualcuno, in primis dai mass media. Non è una cosa nuova quella di ripetere sempre le stesse parole come se fossimo affetti da ecolalia. Tuttavia le parole, come dice il poeta Andrea Camilleri, “sono pallottole e hanno il potere di cambiare il mondo” Il green pass è la conseguenza di un virus, il Sars-Cov-2, quale causa del Covid-19 che ha cambiato il nostro mondo, le nostre …

Leggi di piu »

Alta velocità nel Vallo di Diano: prospettive e scenari

Padula

Giuseppe Ferrigno è un pensionato di Padula, ex funzionario della Regione Campania e della struttura commissariale. Pendolare dal 1983, ha raggiunto per oltre 30 anni il Centro Direzionale di Napoli con ogni mezzo possibile: treno, auto, pullman. Storico coordinatore del Comitato dei pendolari Vallo di Diano, impegna gli anni di pensione per perorare ancora le cause territoriali: «A inizio anni ‘90 il comitato contava più di 200 iscritti ed entrammo addirittura nella consulta nazionale. A quei tempi, dopo la chiusura della ferrovia (la Sicignano-Lagonegro è stata sospesa nel 1987 ndr), il primo pullman della mattina passava già pieno per Polla: …

Leggi di piu »
error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?