Breaking News

Controcorrente – Per il Sarno che verrà, Nocera in Europa!

Chi pensa che la generazione dei “nativi digitali”, quella dei giovanissimi che ancora hanno tutto da scoprire ed imparare, non sia preparata a raccogliere il testimone, di chi porta sulle spalle il peso di battaglie combattute qualche anno prima, si sbaglia clamorosamente

Gaetano Maria Iannone e Francesco Orlando, componenti dell’associazione “Controcorrente – Per il Sarno che verrà”, alla sede del Parlamento Europeo a Strasburgo

A ben vedere sono proprio le ragazze ed i ragazzi di oggi, che hanno venti anni o poco più, a voler cambiare lo “status quo” in un paese che oramai, va stretto, e le cui falle politiche ed economiche fungono da carburante per una fucina di idee innovative, risolutive ed inclusive.
Il cambiamento può avvenire solamente se queste forze giovani, vibranti e volenterose, fanno fronte comune, dando uno sguardo al panorama che attende loro fuori le proprie case: l’Europa.

Gaetano Maria Iannone, classe ’94, laureato in Economia e specializzando in Scienze Politiche è uno dei quei ragazzi che ogni giorno ci offrono una prospettiva diversa sul futuro di questa società, diciamocelo, completamente da ricostruire. Presidente dell’associazione nocerina “Controcorrente – Per il Sarno che verrà”, da anni si impegna nel sociale a titolo di volontario, per la sensibilizzazione e denuncia di un problema che riguarda tutti noi: l’inquinamento del Dio-Fiume Sarno.

Una grande famiglia che lotta da anni per un dramma, ambientale sociale e culturale, che indistintamente tocca tutti, e per il quale intere città hanno il dovere civico e morale di scendere in pubblica piazza.

Quest’anno è stato raggiunto un fondamentale traguardo: Gaetano ha partecipato all’“European Youth Event 2021”, evento organizzato dal Parlamento Europeo, tenutosi a Strasburgo, i cui protagonisti sono proprio i giovani attivisti del continente.

Lo EYE2021 ha visto tavoli di confronto e progettazione alternarsi nelle stesse stanze dove i politici europei discutono delle grandi questioni, ovviamente particolare attenzione ha avuto la tematica ambientale ed ecologica.

«Un’esperienza formativa, unica e preziosa che ci fa comprendere quante strade e possibilità ci sono da intraprendere e che solo attraverso la cooperazione, il confronto e il duro lavoro si possono conseguire fondamentali obiettivi, punti di svolta per intere comunità». Queste le parole di Gaetano, i cui occhi trasmettono quelle emozioni provate nel confrontarsi con giovani in un contesto sovranazionale e trasversale. L’entusiasmo, che trasuda da ogni singolo poro del suo corpo, è travolgente, ti arriva come un treno in corsa.

L’Europa è un valido strumento per noi giovani, solo insieme possiamo andare avanti. Sosteniamo chi si impegna sul territorio nel sociale, sosteniamo sempre questi giovani ed operosi volontari!

Gaetano Maria Iannone, presidente dell’associazione “Controcorrente – Per il Sarno che verrà

© IL QUOTIDIANO ONLINE 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Sergio Claudini

Classe 2000. Dopo aver conseguito la maturità classica al Liceo Classico “G. B. Vico” di Nocera Inferiore, nel 2019 si iscrive alla facoltà di “Scienze dei Beni Culturali”, indirizzo archeologico, all’Università degli Studi di Salerno. L’amore verso l’arte e la bellezza in generale, lo ha spinto fin dai banchi del liceo a coltivare diverse passioni, prime fra tutte la lettura, la scrittura e il teatro. Muove i primi passi nel campo dell’attivismo studentesco, entrando a far parte del collettivo “Nessun Esclus”. Inizia ad occuparsi dell’organizzazione di eventi per sensibilizzare sulla discriminazione di genere, ma anche manifestazioni studentesche e proteste ambientaliste, tra cui quelle organizzate da “Fridays For Future”. Un laboratorio che lo ha condotto verso nuove realtà associative, tra cui, l’associazione “Ridiamo vita al castello”. Coniuga gli impegni scolastici con quelli associativi, cavalcando l’onda di una crescente passione che tuttora lo alimenta e gli dà la grinta necessaria per indignarsi e provare a cambiare alcuni aspetti della realtà che lo circonda. Per lui, i sogni non vanno depositati sottochiave in un cassetto, anzi, devono essere realizzati. Curerà la rubrica “Noi siamo Tempesta: parola ai 2000”

Vedi di più

Angri – Al via “Vinfest” 2021, la 1°edizione della festa del vino

Saranno più di venti le migliori cantine italiane presenti a Vinfest 2021, il festival del vino che si svolgerà ad Angri nei giorni 10 e 11 dicembre 2021.

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?