Breaking News

Calcio / Lega Pro – Castaldo in piena “zona Paganese” abbatte una coraggiosa Vibonese

Pagani. Terza vittoria di fila al Marcello Torre per gli uomini di mister Gianluca Grassadonia, che salgono così al quarto posto in classifica a 11 punti e restano in piena zona Play-Off. C’era gran fermento in città dopo il trend positivo e soprattutto dopo l’importante pareggio di Bari e la Paganese non ha tradito le premesse nonostante il turn-over adottato da mister Grassadonia.

LA GARA

Prima occasione per gli ospiti al 5′, Gelonese si fa vedere dalle parti di Baiocco con un tiro di controbalzo dal limite: palla alta sopra la traversa. Cinque minuti dopo risponde Guadagni che sfruttando un errore di Fomov calcia in diagonale sul primo palo, ma la palle finisce sull’esterno della rete.

Al 23′ brivido per la Vibonese per una punizione di Firenze che sfiora la traversa. Tre minuti dopo è Piovaccari a sfruttare una nuova disattenzione di Fomov, destro dal limite che finisce ampiamente sul fondo.

Sussi alla mezz’ora fa tutto da solo, botta con il destro respinta con i pugni in corner da Mengoni. Al 41′ ci prova anche Zanini ma il suo tentativo è impreciso.

L’ultima occasione del primo tempo è degli ospiti: al 43′ cross teso dalla destra di Golfo per l’incornata di Sorrentino con la sfera che sibila il palo alla sinistra di Baiocco. Duplice fischio dell’arbitro Calzavara e le squadre vanno al riposo sul punteggio di 0-0.

Al ritorno in campo, la Paganese ridisegna la formazione cambia le carte in tavola: subito dentro Volpicelli, Zito e Castaldo al posto di Vitiello, Sussi e Guadagni. I cambi inizialmente non sortiscono gli effetti sperati: la Vibonese si difende bene e prova in contropiede prova ad essere pericolosa.

Al 60′ grossa chance per gli ospiti: traversone dalla sinistra di Senesi per Golfo, destro sul primo palo deviato in corner da Baiocco. Gli ospiti si ripetono al 66′: Senesi porta a spasso Zanini partendo dalla sinistra, si accentra ed esplode il destro che termina ampiamente sul fondo.

La Paganese prova a scardinare la difesa avversaria, ma con scarsi risultati. All’81’ Tissone spara alto dalla lunghissima distanza. Ma proprio quando la partita si indirizzava verso lo 0-0 finale, arriva la rete nella rinomata “zona Paganese“: gli azzurrostellati sbloccano il match quasi in chiusura come capitato in molte occasioni quest’anno. Cross pennellato al bacio dalla destra di Cretella per capitan Castaldo scattato sul filo del fuorigioco, spizzata di testa a trafiggere Mengoni. Proteste veementi da parte dei calabresi per la posizione dubbia dell’ex Casertana, ma l’arbitro Calzavara convalida la rete.

Non succede più nulla: la Paganese, seppur faticando più del solito, piega di misura la buona Vibonese che non merita l’ultimo posto in classifica, almeno per quanto visto oggi al Marcello Torre.

PAGANESE 3-5-2: Baiocco; Scanagatta, Schiavino, Murolo (87′ Sbampato); Sussi (46′ Zito), Cretella, Vitiello (46′ Volpicelli), Firenze, Zanini; Guadagni (46′ Castaldo), Piovaccari (70′ Tissone). Allenatore: Grassadonia
In panchina: Pellecchia, Caruso, Perlingieri, Pica, Iannone, Del Regno.

VIBONESE 4-3-3: Mengoni; Fomov (74′ Ciotti), Polidori, Vergara, Mauceri; Gelonese, Basso, Cattaneo; Senesi (86′ La Ragione); Sorrentino, Golfo (74′ Spina). Allenatore: D’Agostino. In panchina: Marson, Grillo, Ngom, Tumbarello, Bellini, Persano, Cigagna. 

Arbitro: Andrea Calzavara di Varese

Marcatori: 89′ Castaldo (P)

Ammoniti: Zanini, Cretella, Murolo, Scanagatta, Castaldo (P), Polidoro, Sorrentino, Vergara (V)

Immagini riprese dal sito ufficiale della Paganese Calcio 1926 Srl: www.paganesecalcio.com

© IL QUOTIDIANO ONLINE 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Gerardo Striano

Classe '85 (la miglior annata di sempre!), laureato in Economia Aziendale. Amante dello sport, della buona cucina e delle belle donne. L’interesse per il calcio, in particolare, mi ha visto impegnato in più vesti: calciatore, allenatore ed arbitro a livello dilettantistico ed amatoriale. Ora seguo con particolare interesse le competizioni calcistiche nazionali ed internazionali sia delle categorie maggiori che inferiori. La fiamma che arde, da sempre, dentro di me mi ha reso, di fatto, un grande cultore di politica, infatti, partecipo attivamente alle vicende partitiche a carattere sia locale che regionale. Odio chi non mantiene la parola data e chi non rispetta l'opinione altrui, infatti, al mio avversario riporto convintamente quest’aforisma di Voltaire: “Io combatto la tua idea, che è diversa dalla mia, ma sono pronto a battermi al prezzo della mia vita perché tu, la tua idea, possa esprimere liberamente”.

Vedi di più

Angri – Al via “Vinfest” 2021, la 1°edizione della festa del vino

Saranno più di venti le migliori cantine italiane presenti a Vinfest 2021, il festival del vino che si svolgerà ad Angri nei giorni 10 e 11 dicembre 2021.

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2021 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?