Breaking News

Nidi di tartaruga marina in Campania: superati i numeri dello scorso anno

Dopo i 23 nidi ufficializzati e messi in sicurezza durante la scorsa estate dalle associazioni di categoria, quest’anno la Campania punta a grandi numeri: superata quota 40!

La caretta caretta è la specie di tartaruga marina più comune nel Mediterraneo. Lo IUCN, l‘Unione Mondiale per la Conservazione della Natura, classifica come “vulnerabile” l’animale, considerando, quindi, medio il grado di minaccia per la sua esistenza; in Italia, in particolare, lo considera “in pericolo“. Tutte le specie di tartaruga sono comunque minacciate dalla degradazione dell’habitat, dal disturbo che l’uomo arreca loro inconsapevolmente o meno, dai cambiamenti del clima.

Questi animali possono raggiungere circa 80 anni di vita, ma solo in 10 di questi possono riprodursi, deponendo nidi da un centinaio di uova; ma quante di queste tartarughine raggiungono l’età riproduttiva? La plastica dispersa nel mare, gli attrezzi da pesca abbandonati, la cattura accidentale durante la pesca rendono le tartarughe spesso vittime delle attività antropiche. Più le spiagge sono frequentate, inoltre, e più c’è la possibilità che le uova vengano rotte dai bagnanti o dai mezzi pesanti che vi transitano; ecco perché è importante riconoscere le tracce della risalita di una tartaruga sulle nostre coste e sapere come agire.

Traccia della risalita di una tartaruga

Dopo aver individuato e riconosciuto le tracce su una spiaggia campana, bisogna telefonare alla Capitaneria di Porto oppure alla Stazione Zoologica Anton Dohrn ed attendere l’arrivo del personale competente, presidiando il nido. Se dovessimo assistere alla risalita di una tartaruga, è importante ricordare di non avvicinarsi, non puntarle luci addosso, né disturbarla in qualche modo. Stesso discorso vale se, casualmente, dovessimo trovarci di fronte alla schiusa di un nido non segnalato.

Alcune informazioni sono state riprese dal sito www.wwf.it.

Alcune informazioni e le immagini sono state riprese dalla Pagina Facebook Tartarughe Marine in Campania.

© IL QUOTIDIANO ONLINE • 2023 RIPRODUZIONE RISERVATA

di Rosa Elefante

Studentessa non ancora esaurita, idealista non ancora disillusa, sognatrice non ancora sveglia. Curerà la rubrica “Sentieri, Storie e Territori”

Vedi di più

Conversazione con Enrico De Palmas, il chitarrista-docente che invita i giovani a scegliere lo strumento giusto

Professore di Musica alla scuola secondaria di primo grado Ludovico Quarini di Chieri (TO), il chitarrista Enrico De Palmas, che ha un canale YouTube e un sito web, ha creato un progetto negli ultimi anni in cui suona chitarra classica ed elettronica.

error: TUTTI I CONTENUTI SONO PROTETTI © IL QUOTIDIANO ONLINE • 2022 RIPRODUZIONE RISERVATA
Inizia chat
1
Il Quotidiano online
Il Quotidiano Online ti dà il benvenuto! 👋
Come possiamo aiutarti?